NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

 


 

Terminate le analisi di datazione della Lupa Capitolina

Sono state concluse le ricerche per la datazione della Lupa Capitolina effettuate presso il CEDAD e iniziate nel 2007.

Lo studio sarà presentato giovedì 21 alle ore 11.00 dal prof. Lucio Calcagnile all'interno di una conferenza stampa presso il CEDAD , Centro di Datazione e Diagnostica del Dipartimento di Ingegneria dell'Innovazione dell'Università del Salento.
La datazione è stata effettuata con il radiocarbonio mediante l'acceleratore Tandetron dell'Università, su materiali organici ritrovati nelle terre di fusione della statua in bronzo.

Le analisi hanno permesso di stabilire che la Lupa Capitolina è stata realizzata in epoca Medioevale e non in età etrusca come finora attribuito dagli storici.
I risultati delle analisi che hanno permesso di ringiovanire la lupa di 17 secoli verranno presentati anche venerdì 22 giugno nell'Esedra di Marco Aurelio nei Musei Capitolini di Roma e presentati a luglio alla conferenza internazionale "Radiocarbon 2012" che si terrà dal 9 al 13 luglio a Parigi.
Alla giornata di studi interverranno studiosi della Lupa, il sindaco di Roma, Giovanni Alemanno, il soprintendente ai Beni culturali di Roma Capitale, Umberto Broccoli e l'assessore alle Politiche Culturali e Centro Storico di Roma, Dino Gasperini.

Fonte: Redazionale

Sostieni la rivista Archeomatica ed il sito Archeomatica.it  
Da sempre abbiamo affermato la valenza pratica delle tecnologie e della ricerca applicata ai beni culturali, strumento aperto di informazione e di conoscenza alla portata della curiosità. Il nostro lavoro è solo avviato dal sostegno dei produttori di tecnologie, dei professionisti, degli enti e dei lettori abbonati che sono orientati al campo d'interesse e diffusione, variabile quanto imprevedibile.
La scelta  dell'Open Access Digitale gratuito è stata ed è il sostegno di una tecnologia dirompente, corollario indispensabile di decodificazione della difficoltà e novità di linguaggio, al cui fianco la memoria della stampa cartacea su abbonamento non prescinde dal piacere della lettura tradizionale, che è per definizione insito nell'informazione, perché sia tale.
Senza il vostro acquisto dovremo presto convertire un prodotto per noi insostituibile.
Abbonatevi CLICCANDO QUI 
 


 

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo