NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

 


 

IDENTIFICATION OF PROTEIN CONTENT IN THE GYPSUM PAINTING SUPPORT BY FTIR SPECTROSCOPY, PCA AND NEURAL NETWORK

IDENTIFICATION OF PROTEIN CONTENT IN THE GYPSUM PAINTING SUPPORT BY FTIR SPECTROSCOPY, PCA AND NEURAL NETWORK

Elena Rogoz*, Olimpia-Hinamatsuri Barbu**

* National University of Arts, Department of Conservation – Restoration, Bucharest, Romania; graduate student (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
** Romanian National History Museum, Centre of Research and Scientific Investigation, Bucharest, Romania; researcher (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.)

Abstract
This paper presents the advantages of using principal component analysis (PCA) and neural network (NN) to the Fourier transform infrared (FTIR) data for identifying the protein content in the painting support. We selected for PCA the region between 1500 and 1750 cm-1 of the FTIR spectra. The determination of protein concentration is based on the characteristic amido I and amido II absorption bands. In order to quantify the protein content in the painting support of two Romanian wooden churches (18th c.), we prepared fifteenconcentrations of glue mixed with the gypsum mortar. Neural network was used for predicting the protein concentration in the unknown samples, using as inputs the FTIR-PCA data of the first five components.
{flippingbook_book 33}

Sostieni la rivista Archeomatica ed il sito Archeomatica.it  
Da sempre abbiamo affermato la valenza pratica delle tecnologie e della ricerca applicata ai beni culturali, strumento aperto di informazione e di conoscenza alla portata della curiosità. Il nostro lavoro è solo avviato dal sostegno dei produttori di tecnologie, dei professionisti, degli enti e dei lettori abbonati che sono orientati al campo d'interesse e diffusione, variabile quanto imprevedibile.
La scelta  dell'Open Access Digitale gratuito è stata ed è il sostegno di una tecnologia dirompente, corollario indispensabile di decodificazione della difficoltà e novità di linguaggio, al cui fianco la memoria della stampa cartacea su abbonamento non prescinde dal piacere della lettura tradizionale, che è per definizione insito nell'informazione, perché sia tale.
Senza il vostro acquisto dovremo presto convertire un prodotto per noi insostituibile.
Abbonatevi CLICCANDO QUI 
 


 

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo