NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

 


 

L'Università di Tor Vergata avvia ricerca internazionale su metodi e tecnologie per l'accessibilità di aree archeologiche e musei. Tra i partecipanti Grecia, Slovenia, e Repubblica della Macedonia del Nord

L'Università di Roma Tor Vergata ha avviato Nell'ambito del progetto europeo ERASMUS+ ADHOC un’attività di ricerca internazionale con consorzio di paesi tra cui Grecia, Slovenia e Repubblica della Macedonia del Nord.   L’attività è dedicata allo studio delle metodologie e delle tecnologie da applicarsi per l'analisi di accessibilità fisica e cognitiva nei siti archeologici e museali complessi di cui il Lazio è ricco.

Con Google Arts & Culture in realtà virtuale all'alba dell'arte nell’era glaciale

Chiusa ai visitatori, per preservare le sue fragili pitture rupestri risalenti a 36.000 anni fa, la grotta di Chauvet, un luogo straordinario, è da qualche giorno esplorabile grazie a Google Arts & Culture in realtà virtuale e realtà aumentata. Guidano i visitatori nel tour le voci delle attrici Cecile de France e Daisy Ridley, nelle rispettive lingue madri a seconda delle preferenze dell’utente.

Su Sketchfab liberamente scaricabili e riutilizzabili 1.700 modelli gratuiti di beni culturali 3D.

Stamparsi in 3d la propria collezione di sculture greche o di vasi etruschi. Fino a poco tempo fa assolutamente impensabile. Ora attraverso Sketchfab la più grande piattaforma web per pubblicare, condividere, scoprire, acquistare e vendere contenuti 3D , VR e AR, un gruppo di 27 organizzazioni culturali di 13 paesi diversi ha reso di dominio pubblico, senza limitazioni, accettando l’apposito progetto Sketchfab, le repliche 3D di 1700 manufatti culturali e oggetti storici in proprio possesso.

Microsoft avvia con il governo greco una collaborazione nel settore del patrimonio culturale. Primo progetto la valorizzazione del sito archeologico di Olympia

Un mese dopo l'incontro a Davos il presidente di Microsoft Brad Smith ha incontrato in Grecia il premier Mitsotakis per discutere dell’applicazione di tecnologie digitali innovative in diversi settori dell’amministrazione pubblica. A essere oggetto dell’interesse della Microsoft in particolare sono i settori dell’istruzione e dell’educazione permanente e quello del patrimonio culturale. La Microsoft è intenzionata ad aumentare, incoraggiata dalla ritrovata stabilità politica del paese, in maniera consistente i propri investimenti in Grecia stimolando lo sviluppo sostenibile e la transizione verso un'economia più verde.

/div>

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo