Sphensor: i sensori multiparametrici per monitoraggio di ambienti indoor

Sphensor: i sensori multiparametrici per monitoraggio di ambienti indoor

Sphensor è la nuova linea di sensori radio di LSI LASTEM pensati per il monitoraggio in continuo di parametri termo-igrometrici, ambientali e di qualità dell’aria di ambienti indoor.

Sono disponibili 5 modelli multiparametrici e le grandezze misurate sono:

  • temperatura;
  • umidità relativa;
  • pressione atmosferica;
  • illuminamento;
  • radiazione UV-A;
  • componente organica volatile es. VOCs;
  • anidride carbonica;
  • particolato PM (1, 2.5, 4, 10).

I sensori comunicano via radio sulla frequenza 2.4Ghz, trasmettendo i dati alla piattaforma cloud INDOOR³, fruibile su desktop e mobile, attraverso il router Sphensor Gateway.
La piattaforma cloud permette, oltre alla visualizzazione dei dati, anche la configurazione della rete dei sensori attraverso un’interfaccia moderna e user-friendly.

Le principali funzionalità sono:

  • visualizzazione e download dei dati istantanei e storici;
  • calcolo di grandezze derivate a partire dai dati misurati;
  • visualizzazione di informazioni di diagnostica;
  • impostazione allarmi.

A breve saranno disponibili ulteriori nuove funzionalità, quali:

  • creazione di progetti di monitoraggio per ambienti complessi attraverso la configurazione delle planimetrie degli ambienti da monitorare;
  • produzione di report scaricabili;
  • calcolo di indici microclimatici.
 

Che cosa rende la linea Sphensor unica nel panorama del monitoraggio indoor?

 
 

1. L’accuratezza delle misure

 
 

Le misure dei sensori multi-parametrici Sphensor rispondono ai più alti standard di accuratezza del mercato. Questa caratteristica li rende ideali per il monitoraggio professionale di ambienti critici, come musei, camere bianche e laboratori oppure in tutti quei casi dove si desidera monitorare le condizioni di salubrità degli ambienti indoor, come edifici pubblici, ambienti di lavoro, ospedali, scuole etc.
Scopri le caratteristiche tecniche nel datasheet dei sensori.

 

2. Il design elegante e moderno

 

Per realizzare un qualunque monitoraggio ambientale di alto livello qualitativo è fondamentale collocare i sensori quanto più vicino possibile ai punti di misura “significativi” rispetto agli obiettivi del monitoraggio stesso, ad esempio in prossimità di un’opera d’arte o sulla scrivania di una postazione lavorativa, e non certo nascosti dietro una porta o a contatto di un muro. Per questo motivo la linea di sensori Sphensor è stata sviluppata con un design elegante e moderno, facilmente integrabile in un qualunque ambiente indoor. I sensori Sphensor non debbono essere “nascosti” perché sono belli da vedere.

 

3. La piattaforma cloud evoluta

A differenza di altri prodotti la cui piattaforma software consente la sola visualizzazione dei dati, i sensori della linea Sphensor possono contare su una piattaforma cloud professionale, che permette la gestione integrata di reti di sensori, la creazione di progetti di monitoraggio, l’analisi e il confronto di dati storici, il download dei dati, l’impostazione di allarmi.

 

I sensori della linea Sphensor hanno trovato applicazione in importanti progetti di monitoraggio indoor sia in Italia che all’estero. Li puoi trovare, ad esempio, nelle sale dei Musei Vaticani di Roma così come in quelle del Museo Archeologico Nazionale di Napoli, oppure in scuole, università, case di riposo, edifici residenziali, in Norvegia, Francia e Cipro nell’ambito del Progetto Europeo H2020 COLLECTiEF per la qualificazione degli ambienti indoor, dal punto di vista della salubrità e dell’efficienza energetica.
I sensori della linea Sphensor sono strumenti professionali pensati per essere applicati in contesti critici da parte di tutti quegli operatori che fanno della preservazione degli ambienti indoor e della salubrità degli stessi elementi imprescindibili.

Per contattare LSI LASTEM cliccare qui

Pin It

Related Articles