NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

 


 

Milano partecipa alla Fondazione per le tecnologie innovative per i beni culturali

 

its-cantieri-arteIl Consiglio comunale di Milano ha approvato all’unanimità la delibera sulla progettazione di nuovi percorsi di istruzione tecnica superiore tramite la costituzione della Fondazione “Istituto tecnico superiore per le tecnologie innovative per i beni e le attività culturali – cantieri dell’arte” alla quale il Comune partecipa come socio fondatore. 

La Fondazione nasce in continuità con il progetto dell’ITS Bazzi, l’istituto tecnico milanese che si è fatto promotore di un progetto sperimentale finalizzato all’avvio di nuovi percorsi di istruzione tecnica superiore incentrati sul tema del recupero e della conservazione, attraverso la costituzione di una fondazione di partecipazione. Il progetto del Bazzi, in particolare, affronta il tema del restauro come volano di sviluppo per il comparto edile specializzato attraverso un processo di miglioramento degli operatori e il loro riposizionamento sul mercato.

Oltre al Comune di Milano, la fondazione vede tra i promotori anche Assimpredil Ance, Camera di Commercio di Milano, la Soprintendenza ai Beni Architettonici e per il Paesaggio, in collaborazione con l’Ufficio Beni culturali ecclesiastici e Arte sacra della Diocesi di Milano e con il Patrocinio della Regione Lombardia.

 

Fonte: Comune di Milano

 

 

Sostieni la rivista Archeomatica ed il sito Archeomatica.it  
Da sempre abbiamo affermato la valenza pratica delle tecnologie e della ricerca applicata ai beni culturali, strumento aperto di informazione e di conoscenza alla portata della curiosità. Il nostro lavoro è solo avviato dal sostegno dei produttori di tecnologie, dei professionisti, degli enti e dei lettori abbonati che sono orientati al campo d'interesse e diffusione, variabile quanto imprevedibile.
La scelta  dell'Open Access Digitale gratuito è stata ed è il sostegno di una tecnologia dirompente, corollario indispensabile di decodificazione della difficoltà e novità di linguaggio, al cui fianco la memoria della stampa cartacea su abbonamento non prescinde dal piacere della lettura tradizionale, che è per definizione insito nell'informazione, perché sia tale.
Senza il vostro acquisto dovremo presto convertire un prodotto per noi insostituibile.
Abbonatevi CLICCANDO QUI 
 


 

/div>

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo