NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

 


 

Mercoledì, 13 Marzo 2013 14:46

Micro4you offre soluzioni innovative per il biorestauro

micro4you restauro_300Micro4yoU, spin-off dell'Università degli studi di Milano, ha lo scopo di sviluppare produrre e commercializzare prodotti a base di microrganismi per il settore ambientale ed agroalimentare.

Tra i progetti in sviluppo c’è Micro4Art: Microrganismi per il Restauro di superfici lapidee d’interesse artistico. L’impiego di cellule microbiche quali agenti di biopulitura, rappresenta una tecnica originale, innovativa ed eco-sostenibile, sviluppata e brevettata da un team di ricercatori italiani e da essi sperimentata con successo su importanti monumenti ed opere d’arte. Micro4yoU, acquisendo in licenza esclusiva tale brevetto, sta lavorando alla realizzazione di una linea di prodotti biologici, efficaci, rispettosi dell’opera, dell’operatore e dell’ambiente. Con questo progetto Micro4yoU ha partecipato al “Premio G. Marzotto” vincendo il primo premio. 

Il primo prodotto in pipeline è MICRO4ART-solfati (MICRO4ART-s), dedicato alla rimozione di alterazioni solfatiche da statue e monumenti di natura litoide. Micro4yoU, con i sui prodotti, si rivolge ai professionisti del settore e alla committenza privata. MICRO4ART-s è stato recemente impiegato nel restauro del monumento funebre della scrittrice Anna Zuccati in arte Neera, sepolta nel famedio del Cimitero Monumentale di Milano (foto).

Parallelamente Micro4yoU propone attività di diagnostica per lo studio e l'identificazione dei principali agenti biodeteriogeni nelle diverse tipologie di opere d'arte, e test in vitro sull'attività di biocidi, fornendo una consulenza nella fase attuativa dei progetti di restauro.

Per prendere contatti:

www.micro4you.eu

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Fonte: Micro4you

 

Ultima modifica il Giovedì, 12 Febbraio 2015 17:33

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo