NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

 


 

Firmata convenzione Arma dei carabinieri e IIT-Cnr per la valorizzazione del patrimonio archivistico e culturale dell’Arma

Il pomeriggio del 5 ottobre presso il Comando generale dell’Arma dei carabinieri è stata firmata una convenzione tra l’Istituto di informatica e telematica del Consiglio nazionale delle ricerche (Iit-Cnr) e l’Arma dei carabinieri, tesa alla valorizzazione del patrimonio archivistico e culturale dell’Arma.

La collaborazione tra l’Istituto di Pisa, ente nazionale di ricerca nel settore delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione e delle scienze computazionali, mira all’elaborazione e allo sviluppo di un progetto, sulla base dei più avanzati criteri scientifici nei campi dell’archivistica e dell’informatica, per il riordinamento, la classificazione, la digitalizzazione, la fruizione al pubblico e la valorizzazione del materiale documentario, iconografico e cartografico custodito negli archivi storici dei Carabinieri nelle sedi dell’Ufficio Storico del Comando Generale e del suo Museo Storico.
L’iniziativa, nel segno della sinergia tra le istituzioni, si sviluppa con una particolare attenzione alle esigenze di efficacia, di efficienza e di economicità dell’azione amministrativa.
La convenzione è stata firmata in rappresentanza dell’Arma dei Carabinieri dal Vice Comandante Generale di corpo d’armata Antonio Ricciardi e, in rappresentanza dell’Iit-Cnr, dal direttore Domenico Laforenza.

Fonte: CNR

Sostieni la rivista Archeomatica ed il sito Archeomatica.it  
Da sempre abbiamo affermato la valenza pratica delle tecnologie e della ricerca applicata ai beni culturali, strumento aperto di informazione e di conoscenza alla portata della curiosità. Il nostro lavoro è solo avviato dal sostegno dei produttori di tecnologie, dei professionisti, degli enti e dei lettori abbonati che sono orientati al campo d'interesse e diffusione, variabile quanto imprevedibile.
La scelta  dell'Open Access Digitale gratuito è stata ed è il sostegno di una tecnologia dirompente, corollario indispensabile di decodificazione della difficoltà e novità di linguaggio, al cui fianco la memoria della stampa cartacea su abbonamento non prescinde dal piacere della lettura tradizionale, che è per definizione insito nell'informazione, perché sia tale.
Senza il vostro acquisto dovremo presto convertire un prodotto per noi insostituibile.
Abbonatevi CLICCANDO QUI 
 


 

/div>

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo