NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

 


 

Venerdì, 05 Giugno 2015 17:33

Biorestauro: premiata metodologia ENEA

Riguarda il biorestauro il premio “Smart Communities” sui migliori progetti per la tutela del patrimonio storico e culturale, la mobilità sostenibile, la sicurezza e l’efficientamento energetico, assegnato dal Salone dell'Innovazione di Bologna SMAU 2015 ad una ricercatrice ENEA. 

E' Anna Rosa Sprocati la vincitrice che ha portato avanti il progetto, coordinatrice del laboratorio “Microbiologia Ambientale e Biotecnologie Microbiche” di ENEA, dove hanno collaborato alle applicazioni del biorestauro anche le ricercatrici Chiara Alisi, Flavia Tasso, Paola Marconi, Giada Migliore e tanti dottorandi e tesisti che negli anni hanno contribuito alla ricerca di queste applicazioni.
Il progetto è ha riguardato la messa a punto di prodotti basati sull'impiego di batteri e funghi capaci di intervenire selettivamente su materiali costitutivi monumenti ed opere d'arte (dipinti, affreschi, carta, pergamena, marmo o legno) e le sostanze che spesso costituiscono patine di degrado che vanno rimosse (colle animali e sintetiche, resine, idrocarburi, oli, gessi o carbonati). Tale bio-tecnologia si contraddistingue per i bassi costi e la bassa tossicità.
La nuova soluzione per il restauro è già stata applicata su diversi monumenti in Italia: le statue in marmo della Galleria Nazionale di Arte Moderna, gli affreschi della Galleria dei Carracci a Palazzo Farnese a Roma, i dipinti murali della Casina Farnese sul Palatino e quelli su tavole di legno nei Musei Vaticani.

Nello stesso giorno, 5 giugno 2015, un'altra ricercatrice ENEA, Susanna Mariani, ha ricevuto a Expo Milano 2015 lo “Special Award for Organic Best Practices” per l’innovazione in agricoltura con il progetto “Neemagrimed” riguardante lo sviluppo di un fertilizzante biologico a basso costo (“Neem Cake”) ottenuto dagli scarti dell’albero di Neem, originario di India e Birmania e dotato di proprietà di insetticida naturale da applicare in agricoltura e zootecnia biologiche.

 

Fonte: ENEA

 

Ultima modifica il Venerdì, 05 Giugno 2015 17:40

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo