NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

 


 

ETT entra a far parte del Virtual Museum Transnational Network

v-mustETT ha annunciato il suo ingresso in V-MusT (Virtual Museum Transnational Network), la rete transnazionale sui Musei Virtuali, finanziata dalla Comunità Europea nell'ambito del VII Programma Quadro e coordinata dal CNR.

Partecipano a questa rete 10 paesi europei (Italia, Francia, Spagna, Belgio, Olanda, Inghilterra, Irlanda, Svezia, Grecia e Cipro) e 2 paesi extra-europei (Egitto e Bosnia) oltre a diverse aziende partner.

Il progetto, della durata di 4 anni (da febbraio 2011 a gennaio 2015), nasce dal grande interesse dimostrato negli ultimi anni in tutta Europa verso il settore dei Musei Virtuali e del Digital Heritage in genere, da parte sia dei media che delle istituzioni pubbliche, ma anche e soprattutto dal pubblico.

L’obiettivo è di fornire al settore dei beni culturali strumenti e supporto per sviluppare musei virtuali e applicare l’innovazione tecnologica ai musei anche con fini educativi e di intrattenimento.

Le aree d’intervento di V-MusT spaziano dall'archivistica e la museologia, alle strategie di comunicazione, alla diffusione della conoscenza del patrimonio culturale e, conseguentemente, della sua valorizzazione e conservazione.

ETT porterà all’interno del network la sua esperienza, maturata negli anni, nel campo delle tecnologie interattivo-multimediali applicate ai musei. 

 

Per maggiori informazioni: www.v-must.net/

 

Fonte: ETT

 

 

Sostieni la rivista Archeomatica ed il sito Archeomatica.it  
Da sempre abbiamo affermato la valenza pratica delle tecnologie e della ricerca applicata ai beni culturali, strumento aperto di informazione e di conoscenza alla portata della curiosità. Il nostro lavoro è solo avviato dal sostegno dei produttori di tecnologie, dei professionisti, degli enti e dei lettori abbonati che sono orientati al campo d'interesse e diffusione, variabile quanto imprevedibile.
La scelta  dell'Open Access Digitale gratuito è stata ed è il sostegno di una tecnologia dirompente, corollario indispensabile di decodificazione della difficoltà e novità di linguaggio, al cui fianco la memoria della stampa cartacea su abbonamento non prescinde dal piacere della lettura tradizionale, che è per definizione insito nell'informazione, perché sia tale.
Senza il vostro acquisto dovremo presto convertire un prodotto per noi insostituibile.
Abbonatevi CLICCANDO QUI 
 


 

/div>

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo