NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

 


 

Giovedì, 12 Giugno 2014 09:23

Villa Reale a Monza ora in realtà aumentata

villa reale monzaE' stato recentemente presentato il progetto pilota "Villa Reale di Monza Aumentata" in occasione della nascita di Accademia+, Centro per la Formazione e la Produzione dei Beni culturali Aumentati. All'evento hanno partecipato istituzioni locali, aziende, enti partner e studenti.

Villa Reale Aumentata è un’iniziativa di Nuvolaverde che ha coinvolto un gruppo di studenti delle scuole superiori monzesi. Il progetto pilota ha digitalizzato alcune stanze degli appartamenti del Re grazie a diverse aziende partner. I diversi ambienti sono stati ‘aumentati’ con la realizzazione di arredi e persone in 3D e visibili attraverso strumenti quali smartphone, tablet e occhiali smart glass.

Sono stati gli stessi studenti a fotografare gli esterni e gli interni della Villa e ad effettuare le riprese aree con droni e le scansioni laser. I  questo modo è stata creata una rappresentazione digitale in 3D della villa grazie all’utilizzo di software quali Autodesk Recap per la realizzazione di modelli 3D da scansioni laser o da foto. La villa è stata quindi ‘aumentata’ in 3D per permettere un viaggio culturale e reale nella storia.

Accademia+, Centro per la Formazione e la Produzione di Beni Culturali Aumentati, è cordinato da Nuvolaverde Knowledge e nasce con il Comune Monza e il Consorzio Parco e Villa Reale di Monza in collaborazione con Rai Educational e Gruppo 24 Ore. Sono enti partner: Fondazione Triennale Milano, Museo della Scienza e della Tecnologia Milano, Fondazione Torino Musei, Fondazione Maxxi Roma, Consorzio Glossa Napoli, Fondazione Lirico Cagliari.

Sono imprese partner: Autodesk, Cisco, Cam2Faro, Samsung, Ibm, Eutelsat, TSC.

"L’attività dei laboratori di Accademia+ è caratterizzata da produzioni pilota che grazie alla collaborazione tra fondazioni culturali, scuole superiori e imprese, si traduce in: social networking, produzione virtuale e produzione in 3D; percorsi aumentati. I gruppi di lavoro si misureranno nell’aumento di beni culturali a scopo formativo e in funzione di sbocchi professionali e d’impresa".


Fonte: Data Manager.it

 

Ultima modifica il Giovedì, 12 Febbraio 2015 17:34

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo