NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

 


 

Mercoledì, 30 Ottobre 2013 11:30

Un team toscano vince il concorso Ars

Obiettivo del Concorso lanciato da Fondazione Italiana Accenture è realizzare nuova occupazione liberando le potenzialità del Terzo Settore per lo sviluppo del Paese, attraverso la valorizzazione dei beni culturali.

Dalla Toscana un successo al concorso ARS di Fondazione Italiana Accenture: nove realtà con specifiche e diverse competenze professionali, un team toscano guidato da Promo PA Fondazione per un’idea progettuale - Trame di Lunigiana - Una rete di castelli, Castelli in Rete che vince il più consistente premio mai assegnato nel nostro Paese a un solo soggetto da parte di un privato.

Il bando ARS - Arte che realizza occupazione sociale è promosso dalla Fondazione Italiana di Accenture, importante organizzazione mondiale di consulenza nel settore tecnologico. Il premio rappresenta una modalità del tutto innovativa nel settore della valorizzazione del patrimonio culturale e dell’occupazione sociale e ha registrato la partecipazione di oltre 500 gruppi di lavoro per altrettanti progetti.

La premiazione si è svolta lunedì 28 ottobre a Palazzo Barberini a Roma, con la presentazione dei primi 10 progetti finalisti. In un clima di forte emozione è stato proclamato vincitore il progetto Trame di Lunigiana, forte di un modello replicabile, sostenibile, di potenziale occupazionale e capacità di aggregazione. Il progetto ha ottenuto inoltre una Menzione Speciale del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo insieme agli altri quattro progetti finalisti.

Il progetto intende valorizzare il territorio della Lunigiana e le sue risorse culturali tramite una piattaforma tecnologica multicanale capace di attivare una rete di soggetti e di valorizzare le bellezze dei castelli. Il team del progetto vincitore è composto da realtà imprenditoriali e non profit pronte e determinate a raccogliere la sfida: Promo PA Fondazione con Francesca Velani e Gaetano Scognamiglio, l’Associazione Lo Spino Bianco con Maddalena Fossombroni, l’Associazione Radio Papesse con Ilaria Gadenz e Carola Haupt, Bone Wells Urbecon con Sebastiano Peluso, Geographike con Simone Gadenz, Florencetown con Urbano Brini, GlobalBase con Paolo Becheri e l’Istituto di Valorizzazione dei Castelli con Cristina Baudone, Rita Usai e Eleonora Petracci.

Come sottolineato dal Presidente della Fondazione Italiana Accenture - Diego Visconti- “Quando abbiamo pensato al Bando, volevamo andare oltre la filantropia, mettendo a disposizione del settore Culturale il bagaglio di esperienza del nostro fondatore Accenture nella consulenza globale in settori produttivi, per contribuire a un ripensamento dei sistemi di gestione, per renderli professionali e capaci di fare reddito, il progetto vincitore deve diventare un caso di successo scalabile in altri territori. La grande vitalità emersa dalle proposte ci conferma il potenziale del Paese. Vanno costruite le condizioni per consentire alle idee di diventare realtà sostenibili”.

La giuria ha ritenuto Trame di Lunigiana ‘l’idea progettuale che meglio coniuga la qualità e la quantità di occupazione sociale economicamente sostenibile con le reali possibilità di successo nella creazione di un modello di riferimento della valorizzazione del patrimonio artistico del nostro paese’.

 

Concept del progetto Trame di Lunigiana

Il progetto intende valorizzare la Lunigiana e la Rete dei suoi Castelli, un territorio che presenta un eterogeneo corpo di patrimoni storico-architettonici, paesaggistici, archeologici ma che allo stesso tempo risente di una frammentaria proposta di sviluppo e sostenibilità turistico-culturale. Il progetto mira allo sviluppo di una rete esistente di soggetti attivi e di un territorio pieno di ricchezze. Trame di Lunigiana si propone di implementare e diversificare le modalità di scoperta e permanenza sul territorio della Lunigiana e mettere a sistema, attraverso una piattaforma tecnologica multicanale, un sistema integrato di conoscenza, accessibilità e offerta turistica. Oltre alla riqualificazione dei singoli castelli, Trame di Lunigiana intende costruire una rete digitale a sostegno e distribuzione di informazioni e contenuti multimediali relativi alle storie di un territorio che siamo certi possa seguire il successo delle ormai consolidate esperienze europee della Loira e della Baviera.

 

 

Contatti:

www.promopa.it

www.radiopapesse.org

www.geographike.it

www.bonewells.co.uk

www.globalbase.it

www.istitutovalorizzazionecastelli.it

www.castellodifosdinovo.it

www.florencetown.com

 

Fonte: Geographike

 

 Guarda il video:

TRAME DI LUNIGIANA _ teaser from Radio Papesse on Vimeo.

Ultima modifica il Giovedì, 12 Febbraio 2015 17:33

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo