NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

 


 

Mercoledì, 13 Novembre 2013 09:22

AI Biblos. Un motore bibliografico per dispositivi Android

aibiblosAI Biblos è un esperimento di applicativo per dispositivi mobili con sistema operativo Android. Il progetto AI Biblos nasce per mettere a disposizione degli utenti, gratuitamente, un motore bibliografico in grado di restituire, oltre al classico repertorio bibliografico, anche la presentazione editoriale (solitamente curata dall’editore stesso) e l’indice completo del volume; il tutto è corredato dalla possibilità di effettuare ricerche su determinati campi o sull’intera scheda.

AI Biblos nasce per un preciso e mirato settore disciplinare, quello dell’archeologia innanzitutto e in modo estensivo anche arte e storia antica, e marginalmente arte e storiografia in genere. I dispositivi mobili di nuova generazione, pur se accompagnati da problematiche difficilmente comprese dal grande pubblico, mettono a disposizione dell’utente un potenziale di interazione con l’ambiente che in prospettiva futura apre scenari non del tutto sfruttati dagli sviluppatori.

In questa prima versione sperimentale, disponibile su Google Play da un anno circa, si è realizzata la struttura base dell’applicativo, il motore di ricerca interno e una prima indicizzazione in modo da consentire una mirata e più selettiva ricerca. L’indice per autori (e curatori), da poco introdotto, consente una ricerca anche all’interno dell’indice del volume, aspetto molto utile in presenza di miscellanee. Altri indici disponibili sono quelli per luoghi (con sottocategorie specifiche), per nomi e personaggi, per musei ed altri ancora. In futuro, anche grazie alla collaborazione di alcuni editori, si renderà disponibile la consultazione dei contenuti paratestuali (presentazioni, premesse, introduzioni etc...) ove siano rilevanti per la comprensione del testo. Alcune funzionalità innovative sono in sviluppo, l’intenzione è quella di creare una rete di collegamenti tra contenuti, metadati e i “sensi” del dispositivo, non soltanto i numerosi sensori integrati, ma anche le potenzialità di interazione con periferiche esterne.

Ad oggi si è scelto di rendere gratuito l’utilizzo dell’applicazione, evitando inoltre l’integrazione di inserzioni pubblicitarie; le ridotte dimensioni dell’archivio consentono inoltre una completa operatività offline. In prospettiva è prevista la possibilità di attivare una fase collaborativa del progetto, permettendo agli utenti di cooperare per l’ampliamento del catalogo ed il perfezionamento dell’indicizzazione.

Il consenso verso questo progetto è condizione indispensabile per la sua continuazione, pertanto si invita a scaricare AI Biblos, testarla, e attivamente inviare suggerimenti e critiche in merito al suo utilizzo. Chi volesse inoltre contribuire a sostenere il progetto potrà valutare l’acquisto delle pubblicazioni all’interno del progetto di ecommerce AI eshop.

E’ possibile seguire le novità del progetto di AI Biblos scaricando direttamente l’applicazione e consultando periodicamente il sito internet di riferimento di AI Biblos.

 

Fonte: Archeologia Italiana - Ivan Boni

 

 

Ultima modifica il Giovedì, 12 Febbraio 2015 17:33

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Sea Drone Gallipoli
/div>

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo