NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

 


 

VideomakARS: Quando l'arte chiama, i giovani creativi rispondono

videomakarsIl prossimo 4 settembre a Milano verrà presentato dalla Fondazione Italiana Accenture e Fondazione Milano, Civica Scuola di Cinema con il patrocinio del Comune di Milano, il nuovo concorso creativo "videomakARS", dedicato ai giovani under 30 che desiderano mettersi in gioco proponendo un progetto video che, attraverso la modalità dello storytelling, sappia raccontare le sei opere d’arte e le sei parole chiave, icone del palinsesto culturale del Comune di Milano per “Expo in città”.

L’incontro sarà l’occasione per conoscere più da vicino tutti i dettagli del concorso e per avere in diretta un brief specifico sulle modalità di partecipazione ma anche per prendere parte, insieme a personalità di spicco del mondo della cultura, dell’arte e della cinematografia, a un dibattito su come la creatività dei giovani possa essere un valido strumento per valorizzare l’identità culturale milanese, in vista di Expo 2015.

 

PROGRAMMA

Modera: Barbara Frigerio

11.30 | Benvenuto
Filippo Del Corno - Assessore alla Cultura, Comune di Milano

Creatività e innovazione «a servizio» dell’identità artistico-culturale di Milano
Marina Pugliese - Direttrice Servizio Polo Arte Moderna e Contemporanea, Museo del Novecento
Marina Spada - Regista e Docente Fondazione Milano, Civica Scuola di Cinema

Il concorso «videomakARS»
Anna Puccio - Segretario Generale, Fondazione Italiana Accenture

12.30 | Conclusioni
Marilena Adamo - Presidente, Fondazione Milano
Diego Visconti - Presidente, Fondazione Italiana Accenture

 

Si prega di confermare la partecipazione all'indirizzo e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Scarica l'invito

 

Fonte: IdeaTre60

 

Sostieni la rivista Archeomatica ed il sito Archeomatica.it  
Da sempre abbiamo affermato la valenza pratica delle tecnologie e della ricerca applicata ai beni culturali, strumento aperto di informazione e di conoscenza alla portata della curiosità. Il nostro lavoro è solo avviato dal sostegno dei produttori di tecnologie, dei professionisti, degli enti e dei lettori abbonati che sono orientati al campo d'interesse e diffusione, variabile quanto imprevedibile.
La scelta  dell'Open Access Digitale gratuito è stata ed è il sostegno di una tecnologia dirompente, corollario indispensabile di decodificazione della difficoltà e novità di linguaggio, al cui fianco la memoria della stampa cartacea su abbonamento non prescinde dal piacere della lettura tradizionale, che è per definizione insito nell'informazione, perché sia tale.
Senza il vostro acquisto dovremo presto convertire un prodotto per noi insostituibile.
Abbonatevi CLICCANDO QUI 
 


 

/div>

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo