NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

 


 

Venerdì, 27 Febbraio 2015 08:31

LucidaLab, a Milano la presentazione del nuovo laboratorio con Tecnologie per la documentazione delle opere d'arte

polittico griffoni lucidaMartedì 10 marzo 2015, alle ore 11, presso la sede di Open Care/Frigoriferi Milanesi (via Piranesi 10, Milano), verrà presentato Lucida Lab Milano, il laboratorio di alta tecnologia digitale dotato dello scanner 3D ad alta risoluzione Lucida.

Nato dalla collaborazione tra la fondazione madrilena Factum Foundation, dedicata allo sviluppo e all'utilizzo di tecnologie di registrazione digitale, e la società milanese di servizi per l’arte Open Care, il nuovo laboratorio si annuncia come una grande opportunità per tutti gli operatori del settore dei Beni culturali e per i possessori di opere d’arte.

Durante l’incontro si analizzeranno le potenzialità dello scanner 3D Lucida, sviluppato dall’artista e ingegnere Manuel Franquelo, per consentire la digitalizzazione non invasiva della superficie di opere d'arte, quali dipinti, bassorilievi e tessuti, con un’altissima qualità di acquisizione e restituzione dei dati. Subito evidenti risultano i vantaggi di questo tipo di indagine a supporto delle verifiche di autenticità, del monitoraggio dello stato di conservazione e del rilevamento delle condizioni dell’opera prima, durante e dopo un trasporto o un restauro, e delle pratiche di archiviazione.

Nella presentazione verranno illustrati alcuni interventi di grande valore scientifico e documentale, realizzati grazie all’applicazione dello scanner 3D Lucida, in sinergia con alcune tra le più importanti istituzioni culturali italiane e internazionali, tra cui il Museo del Prado, la National Gallery, la Pinacoteca Vaticana, la Pinacoteca di Brera e la Fondazione Giorgio Cini.

Dalla sinergia tra Open Care e Factum Foundation è nata anche l’idea di proporre un bando, rivolto soprattutto ai musei, per la realizzazione di un intervento di digitalizzazione su di un bene di valore artistico che presenti particolari problematiche conservative. Gli esiti della digitalizzazione verranno poi discussi e presentati in un evento dedicato, che coinvolga persone ed istituzioni preposte alla tutela. Nello stesso spirito di collaborazione tra enti, Open Care e Factum Foundation promuoveranno inoltre alcune giornate di approfondimento sull’utilizzo dello scanner, la prima delle quali si terrà venerdì 27 marzo nel laboratorio Lucida Lab.

All’incontro di martedì 10 marzo interverranno Elisabetta Galasso, Amministratore Delegato di Open Care, Isabella Villafranca Soissons, Direttore del Dipartimento di Conservazione e Restauro di Open Care, Adam Lowe, Direttore di Factum Arte e Fondatore di Factum Foundation, Carlos Bayod Lucini, Responsabile Sviluppo Lucida 3D scanner, Guendalina Damone, Responsabile Lucida Lab Milano.

Al termine della presentazione sarà possibile visitare i laboratori di conservazione e restauro di Open Care e il laboratorio Lucida Lab.

 

Leggi anche: Lucida Lab Milano: tecnologia digitale per la conservazione

 

Per maggiori informazioni:

Open Care - Servizi per l’arte: www.opencare.it

Factum Foundation: www.factumfoundation.org 

 

Fonte: OpenCare

Immagine: Rilievo dell'opera dell'Annunciazione di Francesco Del Cossa, Museo di Villa Cagnola, Gazzada, Varese, Italia

 

Ultima modifica il Lunedì, 02 Marzo 2015 08:39

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo