NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

 


 

Lunedì, 22 Giugno 2015 10:32

La memoria dell’acqua, convegno itinerante dedicato all'acqua e i luoghi storici

Dal 18 al 23 giugno 2015 in diversi e significativi luoghi della Basilicata legati all'acqua, risorsa naturale di cui la regione è ricca si terrà il Convegno Internazionale "Panta rei. La memoria dell’acqua",. Durante questi sei giorni di studio, si vorrà raccontare la storia dell'acqua in ogni sua presenza e forma. Si inizierà da Monticchio e dai suoi laghi vulcanici e acque minerali, si giungerà a Matera Patrimonio dell'UNESCO per i sistemi idrici nei Sassi, si raggiungerà Nova Siri località sul Mar Jonio mare nel quale sfociano i 4 fiumi più importanti della regione e determinati per la colonizzazione greca, continuerà a Montemurro che è sito sulla Diga del Pertusillo ed è sede della Fondazione Sinisgalli dove saranno narrati i racconti dell'acqua di Sinisgalli anche attraverso degli audio visivi, si arriverà a Senise sede della diga più grande d'Europa in terra battuta, si proseguirà per San Severino Lucano e le sorgenti del Frida che alimentavano molti particolari mulini e si affronterà anche il tema del Patrimonio Industriale, si arriverà a Latronico, sede di uno stabilimento termale, si concluderà a Maratea, unico sbocco della Basilicata dul Tirreno.

Il Convegno è organizzato dall'IBAM CNR all'interno del Progetto PO FESR 2007/2013 Regione Basilicata, dall'acronimo MenSALe (Mense Storiche e Artistiche Lucane) e del quale è responsabile Scientifica Antonella Pellettieri.

Lunedì 22 giugno, il convegno farà tappa a San Severino Lucano. Nel corso della tavola rotonda che avrà inizio alle ore 10,00 al Centro visite e sarà presieduta dal sindaco Franco Fiore, Mauro Ciardo e Antonio Monte (Giornalista Aipai Puglia - Istituto per i Beni Archeologici e Monumentali, CNR), parleranno di “Il patrimonio “industriale” dell’Acquedotto Pugliese nei suoi cent’anni dalla fondazione” e de “La catalogazione scientifica del patrimonio archeologico industriale dell’Acquedotto Pugliese”, Flavia Salvatori (Istituto per le Tecnologie applicate ai Beni Culturali, CNR) relazionerà su “Le apparizioni dell’Angelo, l’acqua, il fuoco e la roccia”, mentreTomas Peris Albentosa (Università degli Studi di Valencia), su “La gestion hidraulica en las huertas valencianas: un balance historiografico”, Vito Summa (Istituto Metodologie Analisi Ambientale) riferirà su “Il geo-ambiente e la qualità delle risorse idriche nel Parco Nazionale del Pollino” e Raffaele Pellettieri (Dirigente Acquedotto Lucano Spa) su “Il servizio idrico in Basilicata”.

 

Fonte: CNR, Regione Basilicata

 

Ultima modifica il Lunedì, 22 Giugno 2015 10:41

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Sea Drone Gallipoli

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo