NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

 


 

Venerdì, 17 Ottobre 2014 12:34

Conclusa la X edizione di LuBeC

lubec-2014-logo

Si è conclusa nella location del Real Collegio di Lucca la decima edizione di LuBeC 2014, il salone dedicato al settore dei beni culturali e delle tecnologie applicate alla loro valorizzazione e al turismo. L’edizione  ha raggiunto il maggior numero di presenze e di iscrizioni ai vari workshop.


I numerosi workshop hanno approfondito il tema di quest'edizione: Beni culturali, tecnologia, turismo: pubblico e privato per lo sviluppo e l'occupazione. Europa, giovani, impresa e terzo settore.
Nella sessione plenaria della prima mattinata il Premio LuBeC 2014 è stata assegnato non ad una personalità specifica, ma al MiBACT, in occasione dei 40 anni dalla fondazione del ministero. Il Premio è stato consegnato dal Presidente di Promo PA Fondazione, Gaetano Scognamiglio, a Francesca Barracciu, Sottosegretario MIBACT.

Novità di quest'edizione è stata la maratona di creativi digitali CREATHON. Ben 15 i progetti presentati per la valorizzazione del patrimonio culturale con le nuove tecnologie (progetti o prodotti reali o virtuali) da “fabbricatori digitali” under 40 durante una 24 ore no stop.

I vincitori del premio di 3000 € sono stati i Loopers di Bologna, premiati dal Ministro dell'Istruzione e della Ricerca, Stefania Giannini, che hanno proposto il progetto Oblò, una App in realtà aumentata che permette di conservare a casa un ricordo personalizzato della propria visita ad un museo e di continuare la visione delle opere viste e scelte nel Museo.
A breve, sul sito di LuBeC verranno messi online anche gli altri progetti. Il team è formato da due 28enni Laura Farolfi e Antonio Casamassima e un 33enne Andrea Nadalini Premiati anche con il 
secondo e terzo premio i team di Culturtainment e di Schegge Digitali sempre dedicate ad App che consentono una estrema personalizzazione dei percorsi di visita.

A LuBeC si è parlato anche di Scuola e Musei. E' stato presentato il progetto di PromoPA realizzato in collaborazione con Vita no profit dedicato ai Musei e alla Scuola. “La Scuola adotta un Museo” è un progetto permanente che prevede attività formative modellate sulle esigenze dei contesti in cui il programma sarà attivato, per trasformare i Musei in luoghi vivi che raccontino i patrimoni adattando linguaggi ed esigenze alle nuove generazioni: sensibilizzare i giovani alla comprensione del patrimonio artistico legato alle storia e alle storie per dare vita ad una reale inclusione sociale che passi attraverso la conoscenza del territorio, dell’identità culturale e attraverso la conoscenza dell’altro. 

Il Ministro Giannini ha sottolineato che “ …la Scuola assieme al Museo deve avere nuove dimensioni che prevedano
esperienze di stupore, comprensione del contesto che ha generato l’opera d’arte e contemporaneamente
costruire strumenti che vadano nella direzione dell’inclusione per fare in modo che in ogni angolo del Paese ci si
possa appropriare di un patrimonio culturale che diventi realmente condiviso da tutti, anche da coloro che
hanno trovato nell’Italia un nuovo Paese”.

LuBeC Digital Technology ha esposto le tecnologie innovative presentate dalle aziende del settore, tra cui i google glass in realtà aumentata per la fruzione del Museo Civico di San Gimignano, l'app Pompei Touch che permette la conoscenza dell'anitca città mediante ricostruzioni in 3D fruibili da dispositivi mobile, gli oculus rift applicati dalla società ETT nel Castello Baronale dei Sangermano del Comune di Monteverde (AV) . 

 

In occasione di LuBeC la Banca dell'Identità e della Memoria dell'Unione Comuni Garfagnana ha presentato la versione e-book della sua collana editoriale, da oggi acquistabile sulla piattaforma Kindle di Amazon.

 

Sito web www.lubec.it 

 

 

Ultima modifica il Giovedì, 12 Febbraio 2015 17:35

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo