NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

 


 

Conclusa la IX edizione di LuBeC

lubec 2013 logoE' terminata sabato 19 ottobre 2013 la IX edizione di LuBeC - Lucca Beni Culturali con la manifestazione "Lucca aperta per LuBeC" con eventi eccezionali, visite guidate e aperture gratuite dei musei della città che prorpio quest'anno festeggia i 500 anni delle sue mura.

Gli incontri in programma nelle prime due giornate si sono focalizzati su diversi aspetti del tema "Cultura: Password per il futuro" aprendo il confronto sulle nuove opportunità di occupazione del settore dei beni culturali ed in particolare quello delle nuove tecnologie applicate alla fruizione e valorizzazione. 

Interessante, infatti, che proprio quest'anno si sia voluto dare spazio al tema dell'occupazione, sempre più sentito in un settore che soffre la crisi economica e i tagli, la mancanza del turn over e il riconoscimento di diverse figure professionali e combatte per dare un degno riconoscimento alla cultura. Forse anche per questi motivi il workshop più discusso è stato quello sul volontariato.

LuBeC ha voluto ribadire che occorre ripartire dalla cultura e promuovere l'innovazione tecnologica, le nuove metodologie di fruizione turistica, aprirsi ai nuovi media per la comunicazione e promozione del territorio e del patrimonio diffuso, valorizzare la creatività giovanile, affinché i beni culturali siano riconosciuti come la vera risorsa da cui far ripartire il turismo e l'Italia tutta.

Sul sito del convegno sono disponibili le slides dei singoli interventi

 

Approfondimenti:

Consegna del riconoscimento LuBeC

 

Qui di seguito i tweet raccolti nello Storify realizzato da Archeomatica. 

 

Sostieni la rivista Archeomatica ed il sito Archeomatica.it  
Da sempre abbiamo affermato la valenza pratica delle tecnologie e della ricerca applicata ai beni culturali, strumento aperto di informazione e di conoscenza alla portata della curiosità. Il nostro lavoro è solo avviato dal sostegno dei produttori di tecnologie, dei professionisti, degli enti e dei lettori abbonati che sono orientati al campo d'interesse e diffusione, variabile quanto imprevedibile.
La scelta  dell'Open Access Digitale gratuito è stata ed è il sostegno di una tecnologia dirompente, corollario indispensabile di decodificazione della difficoltà e novità di linguaggio, al cui fianco la memoria della stampa cartacea su abbonamento non prescinde dal piacere della lettura tradizionale, che è per definizione insito nell'informazione, perché sia tale.
Senza il vostro acquisto dovremo presto convertire un prodotto per noi insostituibile.
Abbonatevi CLICCANDO QUI 
 


 

/div>

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo