NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

 


 

Lunedì, 10 Giugno 2013 12:59

Al di là della morte. Le tombe di Tarquinia si animano

tarquinia dve invitoMercoledì 12 giugno alle ore 11,00 nella Sala della Fortuna al Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia verrà illustrato in anteprima nazionale, alla presenza del Segretario Generale del Ministero per i Beni e le Attività Culturali Antonia Pasqua Recchia, il Book-DVD dal titolo "Al di là della morte. Le tombe di Tarquinia si animano". Realizzato su progetto scientifico della Soprintendenza per i Beni Archeologici dell’Etruria Meridionale e prodotto da Techvision Sistemi Multimediali il film dà vita ai personaggi raffigurati in alcune delle più celebri tombe dipinte dell’antica Tarquinia, che dal 2004 sono diventate patrimonio UNESCO.

Grazie alle tecniche dell’animazione digitale uomini, dei, animali e figure mitologiche abbandoneranno la loro millenaria staticità per prendere vita e raccontare gli usi, i costumi e la cultura dello straordinario popolo etrusco raffigurato nella Tomba delle Leonesse, dei Tori, dei Giocolieri, degli Auguri, delle Olimpiadi, dei Demoni Azzurri e dell’Orco, risalenti tutte al periodo che va dal VI al IV secolo a.C. 

Un itinerario suggestivo che inizia seguendo un felino, lo stesso rappresentato negli splendidi affreschi della Tomba delle Leonesse, che si muove all’interno delle camere funerarie; il viaggio prosegue di tomba in tomba, accompagnati dalla figura di Caronte che traghetta le anime dal mondo dei vivi a quello dei morti, solcando quelle scure acque così spesso presenti nelle raffigurazioni dell’Aldilà delle tombe di Tarquinia, metafora del passaggio dalla vita alla morte. 

Lo spettatore potrà anche assistere alle scene di un banchetto etrusco, allietato da danze e musica, ricostruite queste sulla base degli antichi strumenti raffigurati nelle tombe, come il doppio flauto, la lira e la cetra, o ai giochi funebri in onore del defunto, come la corsa dei carri e la contesa tra due lottatori, o ancora alle immagini derivate da miti greci, come l’agguato di Achille a Troilo o l’accecamento di Polifemo da parte di Ulisse.

Le immagini del filmato, della durata di circa venti minuti, sono accompagnate da una voce narrante femminile a cui si sostituisce, in alcune scene, quella maschile di Omero, interpretata dall’attore Agostino De Angelis, che declama brevi passi tratti dall’Iliade e dall’Odissea.

 

Fonte: MiBAC

 

Ultima modifica il Giovedì, 12 Febbraio 2015 17:33

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo