NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

 


 

Giovedì, 31 Ottobre 2013 18:41

A Padova un dibattito sulle tecnologie per la conoscenza dei beni culturali

 

invito tecnologie 22nov13Quale approccio per un utilizzo positivo della tecnologia nella promozione del nostro patrimonio artistico-culturale? In occasione della rassegna di appuntamenti “Arte Svelata” promossa dal Museo Diocesano di Padova, venerdì 22 novembre 2013 dalle 15.30, Mediacom Digital Evolution terrà una conferenza dal titolo “Tecnologie per la conoscenza dei beni culturali”.

A partire dalla soluzione multimediale realizzata per la mostra “L’UOMO DELLA CROCE – l’immagine scolpita prima e dopo Donatello”, verranno proposti alcuni spunti di analisi del rapporto fra la Cultura e la tecnologia, da quella tradizionale a quella più innovativa.

L'intervento di Mediacom Digital Evolution avrà l’obiettivo di creare le premesse per un dibattito sul “metodo” fra gli addetti ai lavori, un dibattito ormai necessario per far sì che la tecnologia possa essere finalmente intesa come uno strumento di promozione culturale e, dunque, di sviluppo.

 

L’UOMO DELLA CROCE – l’immagine scolpita prima e dopo Donatello (la mostra)

Dal 14 settembre al 24 novembre 2013 sette antichi crocifissi lignei, tutti provenienti da chiese della Diocesi di Padova, comporranno una suggestiva mostra negli spazi del Museo Diocesano di Padova. Allestito all’interno della splendida cornice delle Gallerie del Palazzo Vescovile, il percorso espositivo propone un viaggio attraverso i secoli e le diverse letture artistiche, culturali e spirituali del tema e dell’iconografia della crocifissione; partendo dall’esemplare della Cattedrale, databile alla fine del Trecento, si giunge al crocifisso settecentesco di Giovanni Bonazza proveniente dalla chiesa di Santa Lucia. Nel mezzo la riproduzione fotografica del crocifisso della chiesa dei Servi, recentemente attribuito a Donatello ed oggi in restauro, fa sì che la mostra sia una preparazione fondamentale ad ancor più interessanti appuntamenti futuri.

Coerentemente alla filosofia dell'azienda, questo progetto sfrutta la tecnologia per mettere a disposizione dei visitatori una serie di contenuti utili e specifici. Grazie ad essi sarà possibile ammirare e comprendere i passaggi che hanno consentito il prodigioso recupero di tre delle stupende sculture in mostra.

Vi aspettiamo al dibattito a cui parteciperanno anche “Diagnostica per l’arte Fabbri” di Modena e “Unocad” di Vicenza.

Iscriviti alla conferenza su EventBrite

 

Fonte: Mediacom Digital Evolution

 

 

Ultima modifica il Giovedì, 12 Febbraio 2015 17:33

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo