NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

 


 

Venerdì, 22 Novembre 2013 17:36

A Milano la premiazione di Wiki Loves Monuments Italia

wiki loves monuments

 

L'atto finale dell'edizione 2013 di Wiki Loves Monuments Italia è arrivato. Sabato 23 novembre alle ore 17, presso la libreria Hoepli in via Hoepli 5 a Milano, verranno premiate le dieci migliori fotografie scattate ai monumenti in concorso. La giuria è presieduta da George Tatge, ex dirigente tecnico-fotografico dello storico Museo Fratelli Alinari di Firenze, che è stato affiancato da grandi esperti del settore quali Marianna Santoni e Samuele Pellecchia e dagli esperti wikipediani Niccolò Caranti e Giovanni Dall'Orto.

«Durante il concorso, che si è tenuto nello scorso mese di settembre, 527 persone hanno scattato 8.082 foto ai 2.145 monumento 'liberati'», commenta Emma Tracanella, Coordinatrice del Progetto Wiki Loves Monuments Italia. «Quello che però è forse più importante è la partecipazione delle istituzioni: 15 enti patrocinanti, 222 istituzioni aderenti tra cui tutte le regioni italiane, 6 partner di progetto.
Persone ed enti sono sempre più sensibili alla protezione e valorizzazione del patrimonio artistico-culturale, non solo come bene da far conoscere a tutti ma anche identità di un popolo da preservare in ogni modo, anche per mezzo delle immagini.»

Maurizio Codogno, portavoce di Wikimedia Italia che organizza l'edizione italiana del concorso, aggiunge: «Wiki Loves Monuments è una grande occasione di crescita per Wikipedia. Tutte le immagini del concorso, non solo quelle vincitrici, sono infatti disponibili a chiunque in Commons, la 'sezione multimediale' dell'enciclopedia, e sono liberamente disponibili per chiunque intenda usarle: non solo nelle voci di Wikipedia.» Non tutto è però rosa e fiori, prosegue Codogno: «La legislazione italiana purtroppo pone molti vincoli nel fotografare i monumenti. Le sovrintendenze locali sono stati partner preziosi per darci la possibilità di scattare foto a molti di essi, ma sarebbe auspicabile un riordino del quadro legislativo per semplificare gli adempimenti necessari e dare a tutti la possibilità di contribuire alla documentazione del nostro patrimonio culturale.»

Il concorso non termina qui, però: Wiki Loves Monuments è infatti un concorso internazionale ("il più grande concorso fotografico del mondo", come testimoniato nel Guinness Book of Records) e le immagini vincitrici parteciperanno alla fase finale del concorso, assieme a quelle delle altre cinquanta nazioni partecipanti dal Nepal all'Antartide.

 

Vai alle foto vicintrici 2012

 

Fonte: Wikimedia Italia

 

Ultima modifica il Giovedì, 12 Febbraio 2015 17:33

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo