NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

 


 

Lunedì, 21 Ottobre 2013 14:58

Digitalizzazione di reperti del Museo Archeologico Nazionale di Crotone

cultura innovazione_crotoneIl consorzio Cultura e Innovazione ha recentemento acquisito nove reperti dal Museo Archeologico Nazionale di Crotone all'interno di un progetto di digitalizzazione e creazione di modelli 3D. Il lavoro è svolto da un team di ricercatori dell'UNICAL, ed è dedicato alla promozione e valorizzazione del territorio crotonese attraverso la "Fruizione 3.0", insieme di tecnologie per la realtà virtuale del consorzio. Sono più di 1900 le fotografie acquisite durante il progetto. I modelli tridimensionali verranno presentati dal Comune di Crotone alla XVI Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico di Paestum, che si svolgerà dal 14 al 17 novembre 2013.

Tra i reperti digitalizzati vi è la Barchetta Nuragica di Hera Lacinia, appartenente al Tesoro di Hera, rinvenuta durante gli scavi condotti nel parco archeologico di Capo Colonna, la Gorgone Alata (in terracotta), la Sfinge e la Sirena (in bronzo).

 

Fonte: Cultura e Innovazione

 

Ultima modifica il Giovedì, 12 Febbraio 2015 17:33

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo