NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

 


 

Martedì, 11 Febbraio 2014 10:19

Conclusa con successo la prima fase di CyArk500

CyArk 500Lo scorso 16 gennaio sul blog del Progetto CyArk è stato annunciato che, dopo il lancio del progetto CyArk 500 dello scorso ottobre presso la Torre di Londra, i gruppi provenienti da tutto il mondo hanno nominato i siti per l'inclusione in questa iniziativa, uno "sforzo senza precedenti per conservare digitalmente il patrimonio mondiale".

La prima tornata di nomine si è chiusa il 31 dicembre 2013 e ora i contributi sono sottoposti al "500 Advisory Council" per la revisione. CyArk ha ricevuto nomination che comprende quasi 200 siti in 28 paesi. I siti comprendono un complesso monastico scavato nelle rocce in Georgia, la casa modernista Oscar Niemeyer in Brasile, l'antico sito buddista di Borobudur in Indonesia, incisioni rupestri in Iran, il Palazzo medievale di Visegrád in Ungheria, Kasbah "Taourirt" a Ouarzazate in Marocco, lo storico Mulino a vento Kinderdijk dei Paesi Bassi, Haveli in Pakistan Walled City di Lahore, pitture rupestri in Malawi, costruzioni a sbalzo in Sud Africa, abitazioni-scogliere in Turchia, Independence Hall negli Stati Uniti, e la Cattedrale di Canterbury nel Regno Unito - per citarne solo pochi!

Una volta che il consiglio esaminerà le domande, i progetti selezionati proseguiranno il turno successivo e verrà chiesto di completare una applicazione che include informazioni dettagliate sul significato del luogo e la portata della necessaria documentazione digitale.

Chi è interessato a presentare la candidatura di un sito per la considerazione nel progetto CyArk 500 può ancora farlo poiché le proposte sono considerate dal Consiglio su base trimestrale. La prossima scadenza è il 31 marzo e le applicazioni sono accettate su base continuativa (ulteriori informazioni).

Il progetto CyArk 500 nasce per salvaguardare il patrimonio culturale di tutto il mondo poiché diversi fattori (disastri naturali e conflitti umani) minano alla loro conservazione. L'iniziativa nasce per sfruttare le potenzialità delle tecnologie 3D d'avanguardia per conservare digitalmente 500 siti del patrimonio in cinque anni creando un archivio 3D sul patrimonio mondiale. 

 

Leggi anche: 500 monumenti pronti ad essere scannerizzati in 3D

 

Fonte: CyArk 500 (www.cyark.org)

Ultima modifica il Giovedì, 12 Febbraio 2015 17:34

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo