NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

 


 

Microscopia applicata ai Beni Culturali

Si terrà martedì 19 giugno alle 10.00 presso l'auditorium del Parco Tecnologico a Pula (CA) l'incontro dal titolo "Le microscopie e i beni culturali: tecniche, applicazioni e prospettive".

L'incontro è organizzato dal Laboratorio di Telemicroscopia Industriale di Sardegna Ricerche in collaborazione con la Società Italiana di Scienze Microscopiche e l'Università degli Studi di Cagliari. 

L'incontro permetterà di acquisire le principali informazioni sulle applicazioni della microscopia elettronica e a trasmissione applicata alla conservazione e al restauro dei beni culturali, e saranno presentati alcuni casi relativi al materiale lapideo, all'archeo-botanica e alla caratterizzazione di manufatti metallici e di pigmenti e leganti pittorici.

L'iniziativa è rivolta ricercatori, studenti e a chiunque si interessa alla tutela del patrimonio culturale da diversi punti di vista. Per gli studenti interessati è possibile richiedere il riconoscimento dei crediti formativi universitari (CFU) salvo il superamento di un test di valutazione finale. 
Ai partecipanti è offerta la possibilità di richiedere analisi su campioni propri che saranno eseguite nei giorni successivi all'incontro. 
La partecipazione all'incontro è gratuita. Per ulteriori informazioni è possibile contattare Simona Podda (podda@sardegnaricerche.it). 
L'incontro avrà sede presso l'auditorium "Giuseppe Pilia" del Parco Tecnologico della Sardegna (edificio 2) in località Piscinamanna a Pula (CA).

Fonte: http://www.sardegnaricerche.it

Sostieni la rivista Archeomatica ed il sito Archeomatica.it  
Da sempre abbiamo affermato la valenza pratica delle tecnologie e della ricerca applicata ai beni culturali, strumento aperto di informazione e di conoscenza alla portata della curiosità. Il nostro lavoro è solo avviato dal sostegno dei produttori di tecnologie, dei professionisti, degli enti e dei lettori abbonati che sono orientati al campo d'interesse e diffusione, variabile quanto imprevedibile.
La scelta  dell'Open Access Digitale gratuito è stata ed è il sostegno di una tecnologia dirompente, corollario indispensabile di decodificazione della difficoltà e novità di linguaggio, al cui fianco la memoria della stampa cartacea su abbonamento non prescinde dal piacere della lettura tradizionale, che è per definizione insito nell'informazione, perché sia tale.
Senza il vostro acquisto dovremo presto convertire un prodotto per noi insostituibile.
Abbonatevi CLICCANDO QUI 
 


 

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo