NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

 


 

Giocando si impara: Art FACES insegna l'arte ai bambini

Nell'ambito dell'Europeana Labs Challenge lanciato da Europeana lo scorso febbraio, è statao creato Art FACES, un gioco pedagogico che permette ai più piccoli di imparare l'arte.
Art FACES è stato realizzato dalla start-up italiana Art Stories, specializzata nello sviluppo di app educative che raccontare ai più piccoli, l’arte, la storia e l’architettura.

Utilizzando l'applicazione Art FACES i bambini possono scoprire cinque dipinti di cinque differenti artisti famosi, provenienti dalle collezioni Europeana. Ciascun dipinto stimola il bambino con una semplice sfida, e lo introduce a diversi aspetti del linguaggio visivo.

I bambini possono imparare ad osservare i dettagli ed esplorare ingenerale con il Rodolfo II d'Asburgo come Vertumno di Giuseppe Arcimboldo. Imparano anche a leggere la forma e il volume con l'Alice di Modigliani e come una forma possa essere reinterpretata con l'Uomo con clarinetto di Pablo Picasso, fare attenzione  ai colori e la loro composizione con l'autoritratto di Vincent Van Gogh, comprendere se c'è un significato in ogni elemento composizionale e una storia dietro un dipinto con La ragazza con l'orecchino di perla di Johannes Vermeer.

Alla fine dei cinque giochi i bambino ricevono un loro Diploma di Esploratore dell'arte e sono inconraggiata e visitare muse nel mondo reale. Sul Diploma sono spiegate tutte le abilità che il bambinoha messo in pratica per giocare, e che può continuare a esercitare anche oltre la app: al Museo o in giro per la sua città.

L'app è scaricabile gratuitamente da PlayStore e iTunes.

 

Fonte: Europeana, Art Stories

Sostieni la rivista Archeomatica ed il sito Archeomatica.it  
Da sempre abbiamo affermato la valenza pratica delle tecnologie e della ricerca applicata ai beni culturali, strumento aperto di informazione e di conoscenza alla portata della curiosità. Il nostro lavoro è solo avviato dal sostegno dei produttori di tecnologie, dei professionisti, degli enti e dei lettori abbonati che sono orientati al campo d'interesse e diffusione, variabile quanto imprevedibile.
La scelta  dell'Open Access Digitale gratuito è stata ed è il sostegno di una tecnologia dirompente, corollario indispensabile di decodificazione della difficoltà e novità di linguaggio, al cui fianco la memoria della stampa cartacea su abbonamento non prescinde dal piacere della lettura tradizionale, che è per definizione insito nell'informazione, perché sia tale.
Senza il vostro acquisto dovremo presto convertire un prodotto per noi insostituibile.
Abbonatevi CLICCANDO QUI 
 


 

/div>

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo