NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

 


 

Martedì, 03 Maggio 2016 15:14

WikiMuseums: programma dell'evento dedicato a open data e musei

Il 5 e 6 Maggio 2016 presso il Museo Pignatelli di Napoli si terrà l'evento "Wikimuseums, a proposito di musei e open data" organizzato da BAM! Strategie Culturali in collaborazione con il Polo museale della Campania e grazie al supporto del bando “Le Sfide delle Città” promosso dall’Ambasciata del Regno dei Paesi Bassi a Roma.


Si tratta di due giornate dedicate ad approfondire e discutere l'interazione tra musei e patrimonio culturale, sfera digitale e cittadinanza attiva. L'evento Wikimuseums nasce "per stimolare musei, professionisti e cittadini ad affrontare questa sfida: favorire e ampliare l’accesso alla cultura attraverso strumenti semplici, in un’ottica di uso civico della rete e di cura del bene comune".

L'evento è strutturato in una conferenza aperta al pubblico, un workshop di formazione per professionisti del settore culturale e una maratona digitale per un gruppo di studenti. Tre momenti diversi, con un unico obiettivo: riscoprire la funzione pubblica del nostro patrimonio e il ruolo attivo della comunità nel definirne l’importanza.


Programma

Conferenza

VENERDÌ 6 MAGGIO ore 9

Un incontro aperto al pubblico con la presentazione di progetti e casi di studio dall’Italia e dall’Olanda. L’obiettivo: esplorare le interazioni possibili tra musei, patrimonio culturale e partecipazione digitale.

Dopo l’introduzione dei lavori, una prima sessione presenterà i concetti chiave della giornata e alcuni degli strumenti più utili: l’approccio wiki alle istituzioni museali e l’uso degli open data per il patrimonio culturale. Wikimedia Italia illustrerà le attività del Progetto GLAM, dedicato a migliorare i contenuti relativi al settore culturale su Wikipedia. BAM! Strategie Culturali presenterà il progetto QRpedia e la sua applicazione alla Galleria Nazionale di Parma. Open Cultuur Data porterà l’esperienza del network olandese che dal 2011 si dedica all’apertura di dati nel settore culturale.

Nella seconda parte della mattinata, l’obiettivo si sposterà su due casi di musei eccezionali. Matera 2019 racconterà I-DEA, il progetto di digitalizzazione di archivi e collezioni del territorio lucano in un grande museo virtuale, diffuso e accessibile da tutti. Il Rijksmuseums di Amsterdam presenterà Rijksstudio, uno dei più innovativi progetti al mondo nella digitalizzazione e nell’apertura delle collezioni museali, basato sulla riutilizzazione creativa delle immagini delle opere da parte del pubblico.


Programma della conferenza:

8.45 – Registrazioni

9.00 – Saluti di benvenuto
Mariella Utili – Direttore del Polo museale della Campania
Joost Klarenbeek – Vice Ambasciatore del Regno dei Paesi Bassi in Italia

9.15 – Introduzione: perché Wikimuseums

9.30 – Open & wiki: patrimonio culturale e visibilità online
Saverio Giulio Malatesta e Claudio Forziati – Wikimedia Italia
Davide Baruzzi – BAM! Strategie Culturali
Maarten Brinkerink – Open Cultuur Data

11 – Musei diffusi: due modelli possibili
Rossella Tarantino – Matera 2019 Capitale Europea della Cultura
Peter Gorgels – Rijksmuseum Amsterdam

12.30 – Conclusioni e presentazione del resto del programma
Il Workshop e la Maratona digitale

13.00 – Fine dei lavori

La Conferenza si svolgerà in italiano e inglese, con traduzione simultanea. La Conferenza di Wikimuseums è aperta al pubblico. L’ingresso è gratuito, ma l’iscrizione è obbligatoria.

 

Workshop

VENERDì, 6 MAGGIO
14.30 – 18.30

Un momento di formazione a numero chiuso dedicato a operatori e professionisti dei musei e del patrimonio culturale, per approfondire l’uso di uno degli strumenti di divulgazione più diffusi al mondo, Wikipedia.

Il team di esperti di Wikimuseums, formato da membri di Wikimedia Italia, Open Cultuur Data e BAM! Strategie Culturali, coinvolgerà un gruppo di professionisti e operatori museali in una sessione intensiva di formazione, teorica e pratica, per avvicinarsi all’uso di Wikipedia. Come si diventa autori di schede su Wikipedia? Quali progetti sono già attivi all’interno della community per le GLAMs? Com’è regolato l’uso delle immagini? Come misurare l’impatto di progetti di open data?

Nella seconda parte del workshop, gli iscritti saranno invitati a mettersi in gioco in prima persona come contributors, sperimentando la creazione di schede dell’enciclopedia a partire dalle opere del Museo Pignatelli.

Il Workshop si svolgerà in italiano. Il Workshop di Wikimuseums è a numero chiuso: la partecipazione, gratuita, è stata chiusa il 20 aprile.


Maratona

GIOVEDÌ 5 E VENERDÌ 6 MAGGIO
 
Un percorso fra pratica e teoria che vedrà protagonista un gruppo di studenti napoletani affiancato da un team di esperti, per valorizzare luoghi, opere e monumenti meno conosciuti del centro storico di Napoli.

Wikimuseums cerca un gruppo di studenti appassionati di cultura e tecnologia per coinvolgerli in un percorso di valorizzazione dei beni culturali della loro città che non si esaurirà nelle due giornate del 5 e 6 maggio. Nelle settimane precedenti, i ragazzi avranno voce in capitolo sulla scelta dei beni su cui lavorare: il team di Wikimuseums discuterà con loro le segnalazioni di luoghi da riscoprire nel centro storico di Napoli che arriveranno attraverso questo sito web e i social network.

All’inizio della prima giornata di maratona, gli esperti di Wikimuseums presenteranno ai ragazzi i metodi e gli strumenti di lavoro, in un corso accelerato di partecipazione digitale. A seguire, l’intero gruppo di esperti e ragazzi si cimenterà in un editathon: una sessione intensiva di creazione ed editing di voci Wikipedia, relative ai beni prescelti.

Il secondo giorno la maratona esce dal museo per “taggare” la città. Grazie alla collaborazione con OpenStreetMap, il gruppo potrà geolocalizzare i luoghi prescelti su una mappa di Napoli online e collegarli alle voci Wikipedia appena prodotte, che saranno consultabili da tutti i fruitori della mappa. Alcuni codici QR linkati alle schede saranno posizionati vicino ai beni, mostrando ai cittadini il passaggio della maratona.

La Maratona si svolgerà in italiano e in inglese. La Maratona di Wikimuseums è pensata per un gruppo di studenti e ragazzi tra i 18 e i 30 anni.

Ulteriori informazioni ed iscrizioni su http://www.bamstrategieculturali.com/wikimuseums/

 

Fonte: WikiMuseums

Ultima modifica il Martedì, 03 Maggio 2016 15:32

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo