NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

 


 

Le conseguenze della conservazione, convegno a Mantova

conseguenze conservazioneL’Associazione Italiana dei Conservatori e Restauratori degli Archivi e delle Biblioteche, AICRAB, insieme al Comune di Mantova e in collaborazione con le Università Ca’ Foscari Venezia, di Padova e di Cassino, organizza il Convegno Internazionale “Le conseguenze della conservazione”, che si svolgerà a Mantova, presso il Teatro del Bibiena, nei giorni 20 e 21 marzo 2015. Il Convegno si attua nell’ambito del PRIN 2010-2011 “Bibliotheca italica manuscripta (BIM): descrivere, documentare, valorizzare i manoscritti medievali d’Italia “.

«La conservazione del patrimonio culturale è assicurata mediante una coerente, coordinata e programmata attività di studio, prevenzione, manutenzione e restauro.» Nell’incipit dell’articolo 29 del Codice dei beni culturali si chiarisce come si esplica la conservazione del patrimonio culturale, senza tuttavia definirla. Quella che segue è una proposta di definizione. La conservazione è il complesso delle azioni dirette e indirette volte a rallentare gli effetti della degradazione causata dal tempo e dall’uso sulle componenti materiali dei beni culturali per garantirne la fruizione nel presente e la trasmissione al futuro. Da queste premesse prende spunto il Convegno, che si rivolge ai conservatori, ai restauratori, ai frequentatori di archivi e biblioteche per ragioni di studio, lavoro o diletto. Il Convegno si articola in quattro sessioni, ciascuna delle quali è concepita in modo da garantire un ampio spazio per il dibattito.

Partecipazione gratuita previa iscrizione

Ulteriori informazioni

Fonte: ICCROM

 

Sostieni la rivista Archeomatica ed il sito Archeomatica.it  
Da sempre abbiamo affermato la valenza pratica delle tecnologie e della ricerca applicata ai beni culturali, strumento aperto di informazione e di conoscenza alla portata della curiosità. Il nostro lavoro è solo avviato dal sostegno dei produttori di tecnologie, dei professionisti, degli enti e dei lettori abbonati che sono orientati al campo d'interesse e diffusione, variabile quanto imprevedibile.
La scelta  dell'Open Access Digitale gratuito è stata ed è il sostegno di una tecnologia dirompente, corollario indispensabile di decodificazione della difficoltà e novità di linguaggio, al cui fianco la memoria della stampa cartacea su abbonamento non prescinde dal piacere della lettura tradizionale, che è per definizione insito nell'informazione, perché sia tale.
Senza il vostro acquisto dovremo presto convertire un prodotto per noi insostituibile.
Abbonatevi CLICCANDO QUI 
 


 

/div>

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo