NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

 


 

Giornate europee del Patrimonio 2019 - Opificio delle Pietre Dure

Giornate europee del Patrimonio 2019 - Un due tre ... Arte! Cultura e intrattenimento. Sabato 21 settembre l’Opificio delle Pietre Dure partecipa alle Giornate Europee del Patrimonio 2019 con due importanti iniziative. Al mattino apertura straordinaria gratuita dei Laboratori di restauro con 4 visite guidate a partenza fissa nella sede storica di via degli Alfani 78 e 4 visite guidate a partenza fissa nella sede della Fortezza da Basso in viale Strozzi 1, alle ore 9.30, 10.30, 11.30 e 12.30.

Per il Laboratorio Arazzi, in Palazzo Vecchio, con ritrovo accanto alla biglietteria del Museo di Palazzo Vecchio nel Cortile della Dogana, alle ore 9.30 e alle ore 11.30.

Prenotazione obbligatoria a partire dal 9 settembre, da lunedì a venerdì, dalle ore 9.00 alle ore 13.00, al numero 055 2651340 o all’indirizzo di posta elettronica Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., attendendo conferma dell’avvenuta prenotazione.

Numero di posti disponibili: massimo 20 persone per ciascun gruppo.

Le visite saranno a cura del personale tecnico-scientifico dell’Istituto e avranno la durata di un’ora circa.

La sera, apertura straordinaria del Museo dell’Opificio delle Pietre Dure, situato in via degli Alfani 78, dalle ore 20.00 alle ore 23.00 (ultimo ingresso ore 22,30) con biglietto al costo simbolico di 1 euro (eccetto le gratuità previste per legge).

Saranno organizzate 2 visite guidate gratuite alle ore 20.30 e 21.30 non è necessaria la prenotazione.

 

Sostieni la rivista Archeomatica ed il sito Archeomatica.it  
Da sempre abbiamo affermato la valenza pratica delle tecnologie e della ricerca applicata ai beni culturali, strumento aperto di informazione e di conoscenza alla portata della curiosità. Il nostro lavoro è solo avviato dal sostegno dei produttori di tecnologie, dei professionisti, degli enti e dei lettori abbonati che sono orientati al campo d'interesse e diffusione, variabile quanto imprevedibile.
La scelta  dell'Open Access Digitale gratuito è stata ed è il sostegno di una tecnologia dirompente, corollario indispensabile di decodificazione della difficoltà e novità di linguaggio, al cui fianco la memoria della stampa cartacea su abbonamento non prescinde dal piacere della lettura tradizionale, che è per definizione insito nell'informazione, perché sia tale.
Senza il vostro acquisto dovremo presto convertire un prodotto per noi insostituibile.
Abbonatevi CLICCANDO QUI 
 


 

/div>

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo