NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

 


 

Mercoledì, 28 Febbraio 2018 14:10

Alla ricerca dell'architettura barocca: una campagna di digitalizzazione

Redazione Archeomatica
La Chiesa di Santa Chiara fu realizzata tra il 1742 ed il 1745 dall'architetto Bernardo Antonio Vittone e si trova nel centro di Torino. La Chiesa di Santa Chiara fu realizzata tra il 1742 ed il 1745 dall'architetto Bernardo Antonio Vittone e si trova nel centro di Torino. Crediti: Faro Technologies.

Il Laser Scanner CAM2 Focus X130 ha accompagnato il professor Saunders nella sua campagna di ricerca sulle principali chiese barocche italiane, digitalizzandone anche il più minuto dettaglio architettonico.

Come è possibile esplorare la complessità del Barocco da diversi punti di vista? Il Barocco è uno stile noto per la ricchezza di dettagli e che si presta a molteplici interpretazioni. Ancora oggi, le logiche progettuali di alcuni capolavori architettonici barocchi sono ricche di segreti tutti da scoprire.

Andrew Saunders, Professore Associato di Architettura all’Università della Pennsylvania, ha voluto aff ontare questa sfi con occhi nuovi e ha puntato sulla tecnologia più avanzata per ottenere una rappresentazione digitale dettagliata di alcuni capolavori dell’architettura barocca, partendo da alcune delle più significative strutture religiose presenti in Italia. Per raggiungere il suo obiettivo, il professor Saunders si è trasferito per sei settimane in Italia e, armato di un Laser Scanner CAM2 Focus X130, è andato a caccia di architetture barocche da poter studiare nella loro interezza sin nei minimi dettagli.

Come spiega lo stesso professor Saunders, “la tecnologia della scansione laser mi ha permesso di realizzare con successo qualcosa di mai tentato prima: un archivio di modelli tridimensionali completi ad altissima risoluzione e accuratezza, che permetteranno a ricercatori e studenti di tutto il mondo di studiare e interpretare le diverse topologie di questo stile architettonico così aff e e complesso”.

Saunders ha trascorso quattro settimane a Roma e due settimane in Piemonte, località scelte per la ricchezza di esempi che testimoniano la vivace evoluzione stilistica dal primo e alto Barocco fi al tardo Barocco. Il Laser Scanner CAM2 Focus X130 fornito da CAM2 è stato il suo fedele compagno di viaggio, instancabile, discreto e, soprattutto, leggero e compatto, tanto da poter essere trasportato in un comune zainetto.

Racconta Saunders: “Non avevo mai usato uno scanner laser prima di affrontare questo progetto. Dopo due settimane di formazione a cui ho partecipato nella sede centrale di CAM2 sono partito per l’Italia e l’utilizzo dello strumento si è rivelato così semplice ed efficace da avermi permesso di effettuare molte più scansioni di quante mi fossi immaginato prima di partire. Paradossalmente, la difficoltà maggiore dell’intero progetto è stata quella di ottenere i necessari permessi per accedere agli edifici religiosi monumentali. Al contrario, le attività di scansione laser degli interni delle chiese si sono rilevate molto più rapide di quanto mi aspettassi. Nel giro di qualche ora sono sempre riuscito a terminare l’acquisizione dettagliata degli ambienti interni delle chiese, pur lavorando da solo, e ciò mi ha permesso di recuperare ampiamente il tempo perduto inizialmente nell’organizzazione delle visite.”

Chiesa di San Lorenzo TorinoChiesa di San Lorenzo, Torino.

Grazie alla produttività e alla semplicità di utilizzo del Laser Scanner CAM2 Focus X130, nel corso del progetto sono state acquisite le informazioni complete e dettagliate su diverse strutture religiose progettate da Francesco Borromini, Bernardo Vittone, Gian Lorenzo Bernini, Pietro da Cortona, Guarino Guarini e Carlo Rainaldi. Le misurazioni dell’intera struttura delle chiese sono state effettuate con risoluzione dell’ordine dei mm, che ha permesso di ricavare modelli accurati dei più piccoli e complessi particolari delle articolate forme artistiche barocche, nonché delle imperfezioni costruttive o legate all’invecchiamento delle strutture, arrivando a identificare fin le più sottili crepe presenti nei muri.

Le scansioni effetuate dal professor Saunders sono poi state trasformate in modelli digitali tridimensionali completi grazie a una laboriosa attività di post-elaborazione effettuata con tecniche di cloud computing in collaborazione con Autodesk.

I modelli digitali così ottenuti sono già stati utilizzati per la riproduzione di modelli fisici con tecniche di manifattura additiva, che hanno costituito una delle principali attrazioni di una mostra organizzata a Filadelfi dedicata all’architettura barocca. Inoltre, costituiscono un prezioso patrimonio informativo per le attività didattiche dell’Università della Pennsylvania e verranno messe a disposizione della comunità mondiale di ricercatori interessati ad approfondire le tematiche legate all’architettura barocca.

Quattro buoni motivi per scegliere il Laser Scanner CAM2 Focus X130
1 Semplicissimo da usare anche da parte di chi non ha precedenti esperienza con la scansione laser;
2 Leggero e compatto, si trasporta comodamente in uno zainetto;
3 Elevatissima risoluzione che consente di effettuare rilievi dettagliatissimi anche di strutture di grandi dimensioni come le chiese;
4 Emettitore laser non pericoloso e utilizzabile in piena sicurezza anche all’interno di spazi pubblici.

www.faro.com 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo