NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

 


 

Venerdì, 15 Maggio 2015 17:21

Workshop Applicazioni di Video Mapping & Realtà Aumentata su Beni Culturali e Museali

 

Le esperienze maturate dallo studio gloWArp nell’applicazione del video mapping sulle più disparate location, hanno fornito la possibilità di pensare ad un workshop rivolto a studiosi ed appassionati che vogliano a livello professionale progettare un’installazione con la sensibilità propria di chi si avvicina con rispetto e cultura a tali superfici storiche.

Realizzare interventi di valore sui beni culturali e museali è la dimostrazione di come si possano utilizzare le nuove tecnologie per valorizzare un bene culturale. L’esperienza dello Studio gloWArp ha dimostrato come è possibile rivalutare un bene (video mapping sulla riproduzione del David di Michelangelo presso l’Accademia di Belle Arti di Napoli e GLOWFestival) avendo cura di non voler sostituire il valore stesso dell’opera, ma donare ad essa una nuova veste e un nuovo metodo di fruizione attraverso l’istallazione multimediale.

Allontanandosi dai comuni effetti video oramai in uso in questo campo, il WS vuole insegnare un metodo professionale che consenta di applicarlo su strutture museali complesse che meritano un approccio strutturato di conoscenza e cultura spesso trascurato. Il WS affronterà tecniche innovative di scansione delle superfici, da cui sarà possibile ricavare tutto il workflow di lavoro che consentirà di realizzare un’installazione di realtà aumentata di alto livello professionale.

Durata
2 giorni / 16 ore totali

Quando
Il WS partirà al raggiungimento del numero minimo di partecipanti fissato in 6 studenti entro il 2015. Al raggiungimento di tale soglia lo Studio gloWArp provvederà a contattare gli iscritti e decidere con loro i giorni in cui realizzarlo.

Costo
300 € / Il pagamento dovrà avvenire in anticipo secondo modalità che verranno comunicate agli iscritti.

Restituzione
In caso di mancata partecipazione la quota potrà essere restituita a patto che ci sia un preavviso, rispetto alla data che verrà stabilita, di 2 settimane. Lo studio tratterrà comunque il 20%.

Libro
Per tutti i partecipanti al corso è previsto un codice sconto individuale per l’acquisto del libro “Realtà aumentata in spazi pubblici: tecniche base di video mapping” Editore Le Penseur.

A chi si rivolge
Archeologi, Artisti, Architetti, Ingegneri, Informatici, Studiosi

Classe
N. min/max partecipanti: 6 / 10

Informazioni
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. / + 39 3339127401

Iscrizione
Per iscriverti al ws CLICCA QUI

Sede del Workshop
Laboratorio MAT di Terlizzi / Ba

MATERIALI A DISPOSIZIONE DEI PARTECIPANTI
Proiettore ed impianto audio
Risorse e referenze Audio/Video

REQUISITI E DOTAZIONE RICHIESTI
E’ necessario scaricare le versioni demo dei programmi che sono perfettamente funzionanti ed utilizzabili, inoltre è necessario essere equipaggiati di un proprio laptop con sistema operativo Mac/Windows (per chi non avesse un uscita video VGA è necessario essere muniti di un adattatore).

Software (Mac/Pc):
Photoshop, After Effects, Cinema 4D, Resolume Avenue, Skanect

Software (Mac):
Quartz Composer, MadMapper

Si consiglia di munirsi degli strumenti di lavoro già predisposti e installati per velocizzare le operazioni di setup. Inoltre è consigliato ai partecipanti di portare, se in loro possesso videoproiettori e controller midi.

STRUTTURA DEL WORKSHOP
Verranno affrontati i processi fondamentali per realizzare un 3d Architectural Mapping, partendo da come nasce l’idea visiva, la ricerca di un tono, il feeling e lo stile grafico. La teoria della stereoscopia, la pratica e le tecniche di utilizzo nel video mapping.

ARGOMENTI AFFRONTATI
Introduzione al workshop /// Analisi casi di studio /// Studio e analisi del modello 3d /// Puntamento videoproiettore /// Punto di vista dello spettatore e impostazione camera virtuale /// Tecniche di illuminazione /// Costruzione del modello virtuale /// Videomapping su scena reale tridimensionale /// Punto di vista dello spettatore e impostazione camera virtuale /// Tecnica per far coincidere il modello virtuale a quello reale /// Controller midi per automazione nei controlli /// Elaborazione di un progetto finale /// Scansione 2D e 3D di una superficie complessa /// Interattività e contenuti per il Museo 2.0


I principali obiettivi del WS sono:

– Sviluppare attività di formazione innovativa
– Diffondere un nuovo modo di relazionarsi ai beni culturali e al museo 2.0
– Offrire una formazione tecnica e artistica
– Favorire la creazione di uno spazio di incontro e confronto tra persone vicine al mondo delle nuove tecnologie e alle arti multimediali

Fonte: gloWarp

 

Ultima modifica il Venerdì, 15 Maggio 2015 17:33

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Sea Drone Gallipoli

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo