NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

 


 

Corso sulla Geomatica per i Beni Culturali al Forum TECHNOLOGYforALL

pratolino modello_3dIl Corso è gratuito e presenterà le principali tecnologie di rilievo maggiormente impiegate nella documentazione e nel monitoraggio dei beni culturali. Verranno presentate tecniche quali fotogrammetria, laser scanner e i moderni droni per il telerilevamento.

Il corso confronterà le diverse tecniche evidenziando i vantaggi e i limiti di ciascuna strumentazione. Durante il corso verranno mostrati anche alcuni casi applicativi per mostrare gli aspetti specifici e i risultati raggiungibili. Il corso è aperto ai professionisti che desiderano approfondire le proprie conoscenze sulle tecnologie di documentazione 3D per la conservazione dei Beni Culturali.

Iscrizioni su www.mediageo.it/training

 

Docente: Grazia Tucci, Laboratorio di Geomatica per la Conservazione e la Comunicazione dei Beni Culturali - Università degli Studi di Firenze

Data e orario: 5 giugno 2014 ore 16.30 – 18.00 

 

Gli altri corsi in programma al Forum TECHNOLOGYforALL:

Applicazioni dell'ICT per le smart city - 4 giugno 2014 ore 15.00 – 18.00

L'utilizzo delle tecniche di Remote Sensing nell'ambito del monitoraggio ambientale - 4 giugno 2014 ore 16.30 – 18.00

Il desktop GIS open source QGIS: introduzione all'uso per i professionisti - 5 giugno 2014 ore 16.30 – 18.00

 

(Immagine: Modello di superficie del Gigante dell'Appennino del Giambologna a Pratolino, eseguito con MeshLab (ISTI-CNR), Fonte: GeCo)

 

Sostieni la rivista Archeomatica ed il sito Archeomatica.it  
Da sempre abbiamo affermato la valenza pratica delle tecnologie e della ricerca applicata ai beni culturali, strumento aperto di informazione e di conoscenza alla portata della curiosità. Il nostro lavoro è solo avviato dal sostegno dei produttori di tecnologie, dei professionisti, degli enti e dei lettori abbonati che sono orientati al campo d'interesse e diffusione, variabile quanto imprevedibile.
La scelta  dell'Open Access Digitale gratuito è stata ed è il sostegno di una tecnologia dirompente, corollario indispensabile di decodificazione della difficoltà e novità di linguaggio, al cui fianco la memoria della stampa cartacea su abbonamento non prescinde dal piacere della lettura tradizionale, che è per definizione insito nell'informazione, perché sia tale.
Senza il vostro acquisto dovremo presto convertire un prodotto per noi insostituibile.
Abbonatevi CLICCANDO QUI 
 


 

/div>

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo