NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

 


 

Summer school dell'Università di Pisa "Diagnosis in heritage science"

Abbiamo il piacere di informarvi che presso il Dipartimento di Chimica e Chimica Industriale dell’Università di Pisa in collaborazione con la Divisione Chimica dell’Ambiente e dei Beni Culturali della SCI nel periodo 3-7 settembre 2018 sarà organizzata la prima edizione della Summer School “Diagnosis in Heritage Science”.

L’edizione 2018 della scuola sarà focalizzata alle problematiche di studio relative a conoscenza e conservazione di opere d’arte moderna e contemporanea ed è volta a studenti con Laurea Magistrale e Dottorandi. La scuola fornisce un programma di studi, finalizzato alla preparazione teorica e pratica nel campo dei Beni Culturali, combinando la conoscenza dei materiali con le tecniche diagnostiche e con l’abilità di interpretare problematiche in un contesto multidisciplinare.

La quota di iscrizione è di 250 € ed è prevista, per studenti meritevoli, l'assegnazione di 4 borse per coprire tale spesa. I docenti della scuola provengono dai migliori istituti di ricerca europei che trattano le tematiche di caratterizzazione dei materiali nell'arte moderna e contemporanea, dei processi di degrado e dell'approccio alla conservazione.

Maggiori dettagli relativi al programma e alle modalità di iscrizione possono essere reperiti a questi link

scich.it/summer_school.html e https://www.facebook.com/scibec/.

Fonte: Dipartimento di Chimica e Chimica Industriale Università di Pisa

Sostieni la rivista Archeomatica ed il sito Archeomatica.it  
Da sempre abbiamo affermato la valenza pratica delle tecnologie e della ricerca applicata ai beni culturali, strumento aperto di informazione e di conoscenza alla portata della curiosità. Il nostro lavoro è solo avviato dal sostegno dei produttori di tecnologie, dei professionisti, degli enti e dei lettori abbonati che sono orientati al campo d'interesse e diffusione, variabile quanto imprevedibile.
La scelta  dell'Open Access Digitale gratuito è stata ed è il sostegno di una tecnologia dirompente, corollario indispensabile di decodificazione della difficoltà e novità di linguaggio, al cui fianco la memoria della stampa cartacea su abbonamento non prescinde dal piacere della lettura tradizionale, che è per definizione insito nell'informazione, perché sia tale.
Senza il vostro acquisto dovremo presto convertire un prodotto per noi insostituibile.
Abbonatevi CLICCANDO QUI 
 


 

/div>

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo