NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

 


 

Venerdì, 22 Novembre 2013 15:07

Sperimentazione di un modello di lavoro per gli scienziati conservatori

seahaIl Centro per la formazione di Dottorato in Scienze e Ingegneria in Arte, Patrimonio e Archeologia (SEAHA) dell'Universy College London (UCL), ha annunciato che tra oltre 70 offerte per il finanziamento EPSRC (Engineering and Physical Sciences Research Council), sarà pioniere di un nuovo modello di lavoro per più di 60 scienziati conservatori e ingegneri che si formeranno presso il suo istituto.

Il professor May Cassar, direttore del SEAHA e professore di Patrimonio Sostenibile presso il Centro The Bartlett per il patrimonio sostenibile all'UCL, ha spiegato:
"Fino ad ora, gli scienziati del patrimonio sono stati tradizionalmente impiegati nelle università e nelle istituzioni culturali. SEAHA aprirà nuove opportunità, non solo per lavorare nel settore, ma anche per essere imprenditori. Come imprenditori, i laureati avranno la possibilità di lavorare in modo flessibile e con una gamma più ampia di patrimonio in diverse parti del Regno Unito e a livello internazionale. E' un momento eccitante per essere nelle Scienze per i beni culturali".

Con circa 50.000 musei e gallerie a livello mondiale e anche numerosi siti archeologici e palazzi storici, ben preparati, gli scienziati del patrimonio intraprendenti sono necessari in settori diversi come il turismo, la conservazione e la strumentazione .
Il viaggio per lo studente è al centro della strategia di formazione di SEAHA. Il team ha considerato con attenzione da dove prevengono gli studenti e i loro possibili percorsi di carriera in patrimonio, industria e politica e si concentrerà sul colmare il divario con una combinazione unica di conoscenze interdisciplinari e skills. I laureati SEAHA saranno esperti all'avanguardia, dotati di un ampia comprensione dei settori in cui possono scegliere di lavorare, e perfettamente posizionati a plasmare il futuro della scienza del patrimonio nel Regno Unito e nel mondo.
Come Barney Sloane, Responsabile della Pianificazione Strategica e Management all'English Heritage spiega: "SEAHA fornirà agli studenti con competenze avanzate scientifiche, ingegneria e competenze trasferibili di importanza per la futura conservazione del nostro patrimonio e renderli attraenti per i futuri datori di lavoro".
Oltre 45 organizzazioni sono già impegnati a lavorare in partnership con SEAHA . Questi includono gallerie come la Tate, eminenti musei come il Museo di Storia Naturale di Londra, l'industria rappresentata da aziende come Leica Geosystems e le istituzioni di ricerca e formazione come il National Physical Laboratory.
Grazie a queste collaborazioni il Centro è in grado di offrire una supervisione tripartita mediante la quale gli studenti beneficeranno del sostegno delle istituzioni culturali e dell'industria, oltre alla supervisione accademica. Questo porterà gli studenti e le loro ricerche quanto più vicino al problema e e la loro esposizione, le reti e le opportunità di lavoro sono triplicati .
SEAHA recluterà laureati con l'attitudine per la scienza o ingegneria che si possono applicare ai settori arti, patrimonio e archeologia per far progredire le conoscenze nelle scienze per i beni culturali che sottende la comprensione e la tutela del patrimonio culturale. Si formeranno 60 studenti di dottorato con borse di studio aggiuntive che entreranno in funzione per un periodo di otto anni che sarà rende un'unico grande investimento di EPSRC fino ad oggi nel settore in eredità scienza e della ricerca ingegneristica.

 

Fonte: Heritage Portal

 

Ultima modifica il Giovedì, 12 Febbraio 2015 17:33

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo