NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

 


 

International Summer School “Identity and Conservation of Contemporary Artworks: Duties and Responsibility”

Il Centro Conservazione e Restauro “La Venaria Reale” e l’Università degli Studi di Torino con il supporto di Intesa San Paolo, il patrocinio dell’Università di Milano Bicocca, della Regione Piemonte e della Città di Torino, presentano la prima International Summer School dedicata alla Conservazione dell’Arte Contemporanea e alle implicazioni storico-critiche, giuridiche e filosofiche.

La scuola (12-18 Settembre 2016) si articolerà in una settimana intensiva di confronto con docenti ed esperti del settore, artisti e restauratori di opere d’arte contemporanea. Si prevedono lezioni, tavole rotonde, casi studio, workshop e simulazioni: una metodologia didattica eterogenea che sperimenta il confronto con esperienze e casi di studio di tutto il mondo.
L’approccio professionale e internazionale della Summer School intende soddisfare i differenti aspetti del problema, sia dal punto di vista ontologico che legale. Il corso si rivolge a conservatori, curatori, restauratori, galleristi, ricercatori, avvocati e professionisti del settore che intendono arricchire la loro conoscenza e professionalità.
Il programma di studio si svolgerà interamente nelle aule del Centro di Conservazione e Restauro "La Venaria Reale", mentre la giornata conclusiva del corso sarà dedicata alla visita delle principali istituzioni di arte contemporanea torinesi.
Aderiscono al progetto in qualità di partner la Fondazione Torino Musei, Fondazione Sandretto Re Rebaudengo, Fondazione Merz, Castello di Rivoli Museo d'Arte Contemporanea, Museo Ettore Fico, Museo del Novecento e iPoch2.

Ulteriori informazioni sul sito www.contemporartlaw.com

 

Fonte: Centro Conservazione e Restauro "La Venaria Reale"

Sostieni la rivista Archeomatica ed il sito Archeomatica.it  
Da sempre abbiamo affermato la valenza pratica delle tecnologie e della ricerca applicata ai beni culturali, strumento aperto di informazione e di conoscenza alla portata della curiosità. Il nostro lavoro è solo avviato dal sostegno dei produttori di tecnologie, dei professionisti, degli enti e dei lettori abbonati che sono orientati al campo d'interesse e diffusione, variabile quanto imprevedibile.
La scelta  dell'Open Access Digitale gratuito è stata ed è il sostegno di una tecnologia dirompente, corollario indispensabile di decodificazione della difficoltà e novità di linguaggio, al cui fianco la memoria della stampa cartacea su abbonamento non prescinde dal piacere della lettura tradizionale, che è per definizione insito nell'informazione, perché sia tale.
Senza il vostro acquisto dovremo presto convertire un prodotto per noi insostituibile.
Abbonatevi CLICCANDO QUI 
 


 

/div>

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo