NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

 


 

Pubblicato il bando di ammissione al 68° corso quinquennale della Scuola di Alta Formazione ISCR

La Scuola di Alta Formazione e Studio dell'Istituto Superiore per la Conservazione ed il Restauro (ISCR) di Roma ha indotto il concorso di ammissione al 68° corso quinquennale che prevede l'inserimento di 20 allievi tra Roma e Matera.

Il 23 giugno 2017 è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale - 4° Serie Speciale - Concorsi ed Esami n. 47, l'avviso relativo al concorso pubblico er l'ammissione di 20 allievi presso la SAF dell'ISCR di Roma (10 allievi) e Matera (10 allievi).

Per partecipare alle prove pratiche i candidati dovranno versare, tramite bollettino postale, un contributo spese:
• contributo per prova grafica € 30,00
• contributo per prova pratico-percettiva € 35,00

E' possibile scaricare il bando di concorso e modulo per la presentazione delle domande, da consegnare a mano presso la Segreteria SAF o da inviare tramite raccomandata con ricevuta di ritorno, qui di seguito:

Modulo domanda di ammissione 68° concorso
Bando di Concorso Pubblico

La Segreteria Scuola di Alta Formazione effettua orario di ricevimento dal Lunedì al Venerdì dalle ore 9,00 alle ore 12,00.

Gli avvisi relativi alle prove d'esame saranno visualizzabili sul sito dell'ISCR nella sezione Avvisi relativi al 68° concorso.

Il termine ultimo per la consegna delle domande è previsto in data 24 luglio 2017.

Fonte: Istituto Superiore per la Conservazione ed il Restauro

Sostieni la rivista Archeomatica ed il sito Archeomatica.it  
Da sempre abbiamo affermato la valenza pratica delle tecnologie e della ricerca applicata ai beni culturali, strumento aperto di informazione e di conoscenza alla portata della curiosità. Il nostro lavoro è solo avviato dal sostegno dei produttori di tecnologie, dei professionisti, degli enti e dei lettori abbonati che sono orientati al campo d'interesse e diffusione, variabile quanto imprevedibile.
La scelta  dell'Open Access Digitale gratuito è stata ed è il sostegno di una tecnologia dirompente, corollario indispensabile di decodificazione della difficoltà e novità di linguaggio, al cui fianco la memoria della stampa cartacea su abbonamento non prescinde dal piacere della lettura tradizionale, che è per definizione insito nell'informazione, perché sia tale.
Senza il vostro acquisto dovremo presto convertire un prodotto per noi insostituibile.
Abbonatevi CLICCANDO QUI 
 


 

/div>

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo