NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

 


 

Venerdì, 18 Aprile 2014 09:51

Prima Scuola Internazionale in situ sulla diagnostica avanzata non invasiva per lo studio dei Beni Culturali

traing camp san sepolcroIl Museo Civico di Sansepolcro è la sede della Prima scuola internazionale in situ sulla diagnostica avanzata non invasiva per lo studio dei materiali dei Beni Culturali in programma dal 15 al 20 giugno 2014. La scuola di alta formazione è organizzata da OPD, CNR, INFN, INSTM e dal Comune di Sansepolcro ed è rivolta a giovani ricercatori e dottorandi nelle scienze applicate alla conservazione ma anche a restauratori e conservatori.

Vuole essere un vero e proprio training camp della diagnostica non invasiva, condotto in situ studiando problematiche inerenti alcune opere di rilievo del Museo Civico o provenienti dal territorio del comune di Sansepolcro.

Il training camp sarà supportato dal MIUR attraverso l’infrastruttura italiana per i Beni Culturali IPERION-CH.it, tra i cui compiti sono previsti l’implementazione di servizi di accesso ai propri laboratori e archivi e il trasferimento di competenze tecnico-scientifiche a ricercatori, studiosi e conservatori dei Beni Culturali, per l’analisi e lo studio di opere d’arte, monumenti e siti archeologici.

Temi

- Imaging Multispettrale
- Tomografia Ottica a coerenza di fase
- Spettroscopia Terahertz
- NMR profiling
- LIBS
- Radiografia, tomografia
- XRF
- Datazione al Radiocarbonio
- Termoluminescenza

Attività della scuola

I partecipanti della scuola potranno seguire in prima persona il percorso tecnico-scientifico dell’analisi in situ di un’opera d’arte, dalla definizione del problema storico-artistico/conservativo, alla analisi multitecnica dei materiali originali e di alterazione, alla individuazione, ove necessario, di punti di campionamento per analisi micro-invasive, fino alla redazione di un report analitico digitale per la documentazione dei risultati.

Lezioni teoriche

Il programma prevede lezioni teoriche nelle giornate di lunedì e venerdì. Lunedì i curatori del museo presenteranno le opere selezionate per il training camp, introducendo alcuni specifici problemi di conservazione e le tecniche diagnostiche che verranno poi utilizzate nelle esercitazioni pratiche. Venerdì saranno discusse alcune tecniche di analisi micro-invasive.

Esercitazioni pratiche

Le esercitazioni pratiche, che avranno luogo martedì, mercoledì e giovedì, serviranno a familiarizzare i partecipanti con le metodologie sperimentali di diverse tecniche diagnostiche non-invasive e con la loro applicazione alle opere selezionate. Tramite il training camp, il Museo Civico di Sansepolcro e gli studenti avranno accesso alle strumentazioni mobili non-invasive per l’analisi spettroscopica puntuale e di imaging multi/iperspettrale del laboratorio mobile MOLAB (infrastruttura CNR), alle strumentazioni a raggi X per analisi puntuali e di imaging della rete CHNet dell’INFN e alla strumentazione LIBS dell’ISTM, nonché alle competenze dell’Opificio delle Pietre Dure nell’impostazione e sviluppo di una campagna diagnostica per i beni culturali. Al contempo la rete CHNet offrirà anche accesso ai propri laboratori fissi per problemi inerenti la datazione delle opere in esame.

Obiettivi

Al termine del training camp i partecipanti avranno affrontato un’ampia panoramica di problematiche nel campo della conservazione e dell’analisi dei beni culturali ed avranno acquisito esperienza nella loro soluzione, tramite l’interazione con le diverse figure professionali.


La scadenza per la presentazione delle domande è il 15 maggio 2014 alle ore 17.00.

Sito web: http://iperionchit.net/


English Version

From June 15th to 20th the Museo Civico in Sansepolcro (AR) will host the first in situ international school on advanced non-invasive diagnostic tools applied to the study of Cultural Heritage materials. The school, organised by OPD, CNR, INFN, INSTM and Comune of Sansepolcro, is intended for young researchers and PhD students in conservation sciences, as well as restorers and conservators, and will be a solving-oriented Training Camp aimed at presenting and discussing some specific problems related to artworks conserved by the Museum.

The training camp will be supported by MIUR through the Italian infrastructure for Cultural Heritage IPERION-CH.it, which aims at providing to Cultural Heritage researchers and conservators access to its laboratories, its archives and its technical-scientific expertise.

Topics

- Multispectral imaging
- Optical Coherence Tomography
- Terahertz Spectroscopy
- NMR profiling
- LIBS
- Radiography, tomography
- XRF
- Radiocarbon dating
- Termoluminescence

Activities

The participants will follow the scientific analysis of an artwork in situ, starting from the definition of the art history and conservation problem, to the multi-technique identification of original materials and degradation products and their distribution on the surface and in the stratigraphy, to the identification (where necessary) of sampling areas and micro-invasive techniques, to the drawing up of a digital analytical report for the results.

Lectures

Introductive lectures will take place on Monday and Friday.
On Monday, the museum curators and conservators will present and describe the artworks selected for the training camp, discussing some specific conservation problems and the diagnostic techniques to be used during the Training Camp. On Friday, lectures will present and discuss micro-destructive techniques.

Practical sessions

Practical laboratory sessions, carried out on Tuesday, Wednesday and Thursday, will be aimed at presenting to the participants the methodology of application of the different non-invasive diagnostic techniques, leading them to apply their application to the study of selected artworks.
In the framework of this training camp, the participants and the museum will have access to the non-invasive multi-spectral single spot and imaging equipment of the mobile laboratory MOLAB (CNR infrastructure), to the single spot and imaging X-ray appliances of the CHNet network of INFN and to the LIBS technique of INSTM, besides the OPD expertise in setting up and carrying out a diagnostic campaign. At the same time, CHNet will also provide access to its dating laboratories.

Learning objectives

At the end of the IPERION CH.it training camp, the participants will have acquired a broad overview of issues in the area of conservation and curatorial problems, will have acquired the skills needed for solving them, and will have been given experience interacting with professionals in the field of Cultural Heritage.

 

Deadline: may 15, 2014 5.00 pm.

 

Web site: http://iperionchit.net/

 

Fonte: Opificio delle Pietre Dure

 

Ultima modifica il Giovedì, 12 Febbraio 2015 17:34

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo