NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

 


 

Venerdì, 10 Aprile 2015 09:58

IV Summer School sul Rilievo e Modellazione 3D a Paestum

Dal 7 al 14 giugno 2015 si svolgerà a Paestum la IV edizione della Summer School sul Rilievo e Modellazione 3D. E' organizzata dal Gruppo 3D Optical Metrology (3DOM) della Fondazione Bruno Kessler (FBK) di Trento in collaborazione con il Dipartimento di Ingegneria Civile e il Dipartimento di Scienze del Patrimonio Culturale dell'Università degli Studi di Salerno.


OBIETTIVI della scuola
Il corso di “Rilievo e Modellazione 3D”, organizzata all’interno delle attività del progetto Paestum - http://paestum.fbk.eu, vuole fornire l’opportunità a laureati, dottorandi e professionisti nel settore del rilievo e dei beni culturali per approfondire la conoscenza delle metodologie e tecnologie utilizzate per rilevare e documentare in 3D oggetti archeologici, strutture architettoniche e siti culturali. Il corso, inoltre, si pone come obiettivo l’analisi pratica e la valutazione critica del rilievo 3D “reality-based” finalizzato alla documentazione metrica, conservazione, restauro e valorizzazione del patrimonio culturale.
Le lezioni teoriche forniranno le nozioni basilari di fotogrammetria, scansione laser 3D, restituzione di modelli digitali anche foto-realistici, nonché le metodologie di rilevamento. Saranno inizialmente presentati e analizzati - oltre a strumenti, sensori e software - diversi casi studio, significativi per la discussione dello stato dell’arte delle metodologie di rilievo e modellazione 3D. Nelle successive giornate i partecipanti saranno divisi in più gruppi di lavoro (4-5 persone a gruppo, con 2-3 tutor) che si cimenteranno con l’acquisizione digitale, la modellazione 3D e la rappresentazione di manufatti e complessi monumentali nel sito archeologico di Paestum.
Ciascun gruppo dovrà progettare il rilievo, raccogliere dati con foto-camere, droni, laser scanner e GNSS/stazione totale e, infine, elaborarli con specifici software forniti dall’organizzazione. A ciascun partecipante è richiesto di portare un laptop (di medie-alte prestazioni con Windows come sistema operativo). Il corso si concluderà, infatti, con le presentazioni frontali dei gruppi di lavoro al fine di mostrare e discutere criticamente i risultati ottenuti e le problematiche riscontrate.

PROGRAMMA provvisorio 7-14 Giugno
Day 0 dom 07/06 Arrivi e welcome party
Day 1 lun 08/06 Lezioni teoriche: metodologie, fotogrammetria, laser scanning, integrazioni di sensori, progettazione di un rilievo 3D
Day 2 mar 09/06 Introduzione all’area archeologica e Rilievi sul campo (droni, laser scanner, foto-camere digitali, ecc.)
Day 3 merc 10/06 Rilievi sul campo e inizio processamento dati
Day 4 giov 11/06 Processamento dati
Day 5 ven 12/06 Processamento, restituzione e interpretazione dati
Day 6 sab 13/06 Presentazioni lavori e cena sociale
Day 7 dom 14/06 Mare e partenze

PARTECIPAZIONE, REGISTRAZIONE e INFORMAZIONI
La quota di registrazione per la partecipazione alla scuola è di 550 Euro.
La quota include: partecipazione all’evento, ingressi al sito archeologico, soggiorno in hotel 3* (pensione completa), welcome party, cena sociale, materiale didattico.
Per partecipare alla scuola, inviare CV a Fausta Fiorillo – Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. – entro il 27 Aprile 2015. Il numero massimo di partecipanti è 24. La selezione sarà fatta in base al CV.

SEDE della scuola
Hotel Villa Rita, Paestum (SA) - http://www.hotelvillarita.it: i partecipanti saranno alloggiati in camere doppie o triple, con pensione completa. Il processamento dei dati acquisiti nell’area archeologica sarà effettuato nelle sale dell’hotel adibite a laboratorio.

Il sito di PAESTUM
L’antica città di Paestum rappresenta uno dei più importanti siti archeologici d’Italia ed è patrimonio dell’UNESCO dal 1998. Fondata dai Greci di Sibari intorno al 600 a.C. con il nome di Poseidonia, presenta uno spazio urbano diviso in aree sacre, pubbliche e private. La fascia centrale della città fu destinata ad uso pubblico, nella parte Nord fu ubicato il santuario di Atena (o Cerere, ca 500 a.C.), al centro l’agorà, a Sud il santuario meridionale con la cosiddetta Basilica (ca 550 a.C.) e il cosiddetto tempio di Nettuno (ca 450 a.C.). Alla fine del V sec. a.C. Poseidonia fu sconfitta in guerra dai Lucani, una popolazione di stirpe sannitica che si sostituì ai Greci nel
governo della città. Nel 273 a.C. Roma, dopo aver sconfitto i Lucani, mise a Paestum una colonia di diritto latino, cambiandone l’organizzazione dello spazio pubblico. La zona archeologica di Paestum rimase poi sommersa da acquitrini e sterpaglie. Con la riscoperta dei templi nel ‘700 si riprese a diffondere la conoscenza di Paestum, si realizzarono i primi rilievi dei templi e vennero pubblicate incisioni, disegni e stampe. Le ricerche archeologiche sistematiche sono state avviate all’inizio del secolo scorso e sono tuttora in corso.

DOCENTI e TUTOR
Salvatore Barba (Università di Salerno)
Fabio Menna (FBK Trento)
Cristiano B. De Vita (Università di Salerno)
Borja Molero Alonso (Universidad de Sevilla)
Francesco Fassi (Politecnico di Milano)
Sara Morena (Università di Salerno)
Fausta Fiorillo (Università di Salerno)
Erica Nocerino (FBK Trento)
Sara Gonizzi (Politecnico di Milano)
Fabio Remondino (FBK Trento)
Gabriele Guidi (Politecnico di Milano)
Isabella Toschi (FBK Trento)

Partner
Soprintendenza Archeologica della Campania: dott.ssa Adele Campanelli
Museo Nazionale di Paestum: dott.ssa Maria Annunziata Cipriani

Scarica la Brochure 

Sito web: http://paestum.fbk.eu/

 

Fonte: MIMOS

Ultima modifica il Venerdì, 10 Aprile 2015 10:06

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo