NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

 


 

Corso breve su Prevenzione del rischio, Conservazione e Valorizzazione dei Piccoli Centri Storici

necropoli-Sassone-sanBruziIl Comune di Magliano in Toscana e ASS.I.R.C.CO. (Associazione Italiana Recupero e Consolidamento Costruzioni) promuovono un corso breve dal titolo “Prevenzione del rischio, Conservazione e Valorizzazione dei Piccoli Centri Storici: dall'utopia all'azione”.


La Maremma Grossetana racconta le proprie fragilità, le azioni intraprese e da intraprendere,il quadro delle risorse disponibili o da ricercare.
Il corso si svolgerà nella Sala Comunale del Comune di MAGLIANO in provincia di Grosseto nei giorni 26 e 27 settembre 2014. 

Sarrano riconosciuti rrediti formativi ai fini della formazione professionale continua: crediti riconosciuti dal CNG ai Geometri partecipanti n.6. Per gli altri Ordini Professionali: accreditamento richiesto, in corso di valutazione.

È prevista unicamente una quota di conferma alla partecipazione di € 80,00 (nella quota di conferma partecipazione al corso, è compresa l'iscrizione all’ASS.I.R.C.CO. per il 2015; chi non desidera usufruirne, dovrà darne specifica comunicazione all’atto dell’iscrizione barrando l’apposita casella). Il corso sarà attivato solo al raggiungimento del numero minimo di partecipanti richiesto per una funzionale attività didattica. In caso di eventuale annullamento, sarà tempestivamente rimborsata la sola quota di partecipazione già versata. Si informa, inoltre che, al fine di contenere il costo di partecipazione al corso a carico dei partecipanti, è prevista la limitata partecipazione di aziende specialistiche del recupero del costruito, per comunicazioni di natura tecnico- esecutiva.

 

Informazioni per le iscrizioni e programma

Sito web www.assircco.it 

 

Fonte: ASS.I.R.C.CO.

Sostieni la rivista Archeomatica ed il sito Archeomatica.it  
Da sempre abbiamo affermato la valenza pratica delle tecnologie e della ricerca applicata ai beni culturali, strumento aperto di informazione e di conoscenza alla portata della curiosità. Il nostro lavoro è solo avviato dal sostegno dei produttori di tecnologie, dei professionisti, degli enti e dei lettori abbonati che sono orientati al campo d'interesse e diffusione, variabile quanto imprevedibile.
La scelta  dell'Open Access Digitale gratuito è stata ed è il sostegno di una tecnologia dirompente, corollario indispensabile di decodificazione della difficoltà e novità di linguaggio, al cui fianco la memoria della stampa cartacea su abbonamento non prescinde dal piacere della lettura tradizionale, che è per definizione insito nell'informazione, perché sia tale.
Senza il vostro acquisto dovremo presto convertire un prodotto per noi insostituibile.
Abbonatevi CLICCANDO QUI 
 


 

/div>

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo