NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

 


 

Lunedì, 24 Ottobre 2016 13:21

Conservazione, valorizzazione e fruizione sostenibile dei beni culturali tra i temi della II edizione del programma DIPLOMAzia2

A breve prende avvio DIPLOMAzia2, la seconda edizione del programma di formazione plurisettoriale nato da una convenzione stipulata tra il Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR) ed il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale (MAECI) per formare 30 giovani laureati e funzionari provenienti da Paesi del Nord Africa, Medio Oriente e Regione balcanica.

L'iniziativa rappresenta un ulteriore strumento di politica internazionale volto a rafforzare il dialogo e la cooperazione tra i Paesi attraverso la scienza e la ricerca. I giovani selezionati, con cittadinanza e residenza in Tunisia, Egitto, Libano, Serbia, Montenegro, Albania, potranno usufruire di una borsa di formazione della durata di sei mesi, finanziata dal MAECI, presso gli Istituti di ricerca del CNR coinvolti nel programma di formazione.

I corsi, organizzati nel periodo febbraio-luglio 2017, sono stati focalizzati sulle seguenti macro-aree: ambiente/cambiamenti climatici/resilience con particolare riferimento all'area del Mediterraneo; gestione e utilizzo delle risorse agroalimentari finalizzate alla sostenibilità dell’agricoltura e della arboricoltura, e alla mitigazione degli effetti fisici e biologici dei cambiamenti climatici e governance della conoscenza, gestione, conservazione, valorizzazione e fruizione sostenibile dei beni culturali.

Anche quest'anno, per l'area disciplinare che riguarda la conoscenza, la gestione, la conservazione, la valorizzazione e la fruizione sostenibile dei beni culturali, l'Istituto per i Beni Archeologici e Monumentali (IBAM), partner dell'iniziativa, ha organizzato in collaborazione con l'Istituto per la Conservazione e Valorizzazione dei Beni Culturali (ICVBC), l'Istituto di Studi sul Mediterraneo Antico (ISMA) e l'Istituto per le Tecnologie Applicate ai Beni Culturali (ITABC), un corso finalizzato ad approfondire sia le tematiche teoriche, sia quelle applicative inerenti alle metodologie e tecnologie necessarie nella filiera dei processi gestionali e di ricerca per il patrimonio culturale.
L'anno scorso l'IBAM ha ospitato quattro giovani provenienti dall'Egitto, dal Montenegro, dall'Albania e dalla Tunisia.

"Un'esperienza di formazione, condivisione e dialogo di ampio respiro internazionale – afferma il Direttore dell'IBAM, Daniele Malfitana –  momento di confronto professionale e culturale sia per i giovani borsisti che per l’Istituto stesso."

Migliorare la cooperazione internazionale per la crescita globale dei Paesi beneficiari, dando un apporto concreto per favorire il consolidamento della professionalità dei partecipanti e migliorare i processi produttivi del sistema lavoro nei settori ambiente, agro-alimentare e patrimonio culturale sono gli obiettivi generali di DIPLOMAzia2.

Entro il 4 novembre sarà possibile presentare la domanda di partecipazione esclusivamente via internet utilizzando l’applicazione informatica online alla pagina http://www.cnr.it/diplomazia2/registration.html.

 

Fonte: IBAM CNR

Ultima modifica il Lunedì, 24 Ottobre 2016 13:25

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo