NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

 


 

Mercoledì, 23 Maggio 2012 09:28

Un museo virtuale per i reperti archeologici della Toscana

MusintSi chiama MUSINT la nuova una piattaforma online con animazioni in 3D nata per far conoscere le collezioni archeologiche egee e cipriote della Toscana, sparse in cinque diversi musei della regione.
Il progetto nasce dalla collaborazione tra il Dipartimento di Scienze dell'Antichità dell'Università di Firenze e la Regione Toscana (progetto POR FESR 2007-2013) ed è stato presentato il 21 maggio 2012 presso il Museo Archologico di Firenze. 
I musei coinvolti sono il Museo Archeologico Comunale di Montelupo Fiorentino, il Museo dell'Accademia Etrusca di Cortona, il Museo di San Matteo di Pisa, l'Antiquarium del Dipartimento di Scienze Archeologiche dell'Università di Pisa. 

La ricostruzione virutale in 3D dei diversi oggetti permette di fruire maggiormente delle diverse collezioni, non solo di osservarli ma anche di manipolarli. MUSINT è pensato per diverse categorie di utenti, dagli studenti a studiosi del settore. 

MUSINT sarà disponibile a partire dal 1 giugno 2012 all'indirizzo www.musint.it. Sul sito sarà disponibile anche una sezione didattica rivolta ad un pubblico più giovane che grazie a animazioni e contenuti multimediali potranno scoprire in modo diverso la storia egea. Per i ricercatori e gli archeologi interessati è possibile avere a disposizione copie digitali in 3Ddegli oggetti con precisione sub-millimetrica. 

Il Laboratorio GeCo (Geomatica per la Conservazione e la comunicazione dei beni culturali) dell'Università di Firenze si è occupato della produzione dei modelli 3D di diversi ripeti, tramite scansione laser a triangolazione, definendo in ogni fase le procedure operative più efficaci in base alle finalità del rilievo di partenza.

Alla presentazione del progetto sono intervenuti la professoressa Anna Maria Jasink, responsabile del progetto, Anna Nozzoli, prorettore alla didattica dell'Università d Firenze, Carlotta Cinaferoni, direttore del Museo Archeologico di Firenze, Marco Masi, direttore dell'area di coordinamento della ricerca della Regione Toscana. 

Per ulteriori informazioni su rilievi con laser scanner: http://www.geomaticaeconservazione.it/aria_vpag.php?id_pagina=129

(Fonte: Unifi)
Ultima modifica il Giovedì, 12 Febbraio 2015 17:32

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo