NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

 


 

Martedì, 05 Febbraio 2013 14:45

Un gioco sul web per far conoscere il restauro

Redazione Archeomatica

gioco webIl Laboratorio di Restauro della Provincia di Viterbo ha organizzato un gioco via internet avente le seguenti finalità: ricordare "il senso" del restauro, come restituzione di contenuti storici, artistici, documentali, archeologici ecc., evidenziando quanto del passato coincida con il presente o gli sia preliminare attraverso immagini antiche, riproporre l'attenzione su una struttura ultra trentennale, che in tempi di crisi è sofferente come tutti.

In più di trent’anni il Laboratorio di Restauro della Provincia di Viterbo ha restaurato oltre 2000 opere d’arte tra dipinti, ceramiche, disegni, libri, incisioni. Ogni intervento ha ridato comprensibilità all’aspetto fisico e ai contenuti delle singole opere d’arte, dando la possibilità di legarle ad un contesto culturale, storico e documentale, a volte di sorprendente attualità: finalità del gioco è quella di aiutare a scoprire alcune di queste connessioni.

Il gioco è realizzato in collaborazione con la Biblioteca Consorziale di Viterbo, l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, l’Istituto Germanico di Archeologia ed il Touring Club Italiano, e consiste nel rispondere a domande di cultura generale che traggono spunto da immagini di opere restaurate dal Laboratorio. 

Ogni quattro settimane verrà dichiarato un vincitore che riceverà un Tablet ed un secondo classificato che avrà due biglietti per un concerto dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia e pubblicazioni Touring Club.

 

SCARICA L'INVITO

 

Sito web: www.provincia.vt.it/restauro

Fonte: Laboratorio di Restauro della Provincia di Viterbo

 

Ultima modifica il Giovedì, 12 Febbraio 2015 17:33

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo