NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

 


 

Martedì, 19 Giugno 2012 19:38

Realtà archivistiche e comunicazione web

Saverio Pialli

Mercoledì 6 giugno 2012 si è svolto “Realtà archivistiche e comunicazione web” il doppio evento organizzato da Hyperborea a Villacidro (Sala del Consiglio Provinciale del Medio Campidano) e a Firenze (Altana di Palazzo Strozzi). L’evento globale è stato ideato per soddisfare due obiettivi: presentare i risultati raggiunti con il progetto di costituzione del Sistema Archivistico Provinciale del Medio Campidano, con particolare enfasi sulla pubblicazione online del portale web ArchiMedio; presentare alla comunità archivistica nazionale AriannaWeb Sistema Informativo, il nuovo prodotto del marchio Arianna che si aggiunge alle tecnologie realizzate da Hyperborea per soddisfare le esigenze del settore archivistico.


L’evento di Villacidro si è svolto dalle 9.30 alle 13.00 ed è stato incentrato sulla presentazione del progetto, appena terminato, dedicato alla costituzione del Sistema Archivistico Provinciale del Medio Campidano.

Un progetto che rappresenta un ottimo esempio di virtuoso raccordo fra istituzioni su un territorio e di sviluppo coordinato di interventi tecnico scientifici in tempi rapidi. Un progetto che ha visto Hyperborea impegnata nel censimento e nel riordino degli archivi presenti sul territorio e nella realizzazione del relativo Sistema Informativo. Un progetto che si è basato sull’attenzione agli aspetti organizzativi, considerati essenziali nell’economia complessiva dell’intervento, e sulla fornitura e messa in opera di tutti gli strumenti tecnologici necessari al buon funzionamento del Sistema Archivistico Provinciale, in modo che lo sviluppo delle attività future possa essere inquadrato fin da subito in una cornice tecnico-funzionale ben definita. L’evento si è svolto davanti a una platea di 60 persone: erano presenti esponenti di tutte le principali istituzioni sarde come l’ANAI Sardegna, la Soprintendenza Archivistica, ma anche altri istituti come il comune di Oristano, i comuni del territorio che hanno aderito al progetto e ovviamente i referenti della Provincia del Medio Campidano. L’evento è stata l’occasione per presentare Archimedio, il portale del Sistema Archivistico della Provincia del Medio Campidano, realizzato da Hyperborea e destinato a essere il punto di accesso primario alla documentazione e al patrimonio dei 28 comuni del territorio provinciale che hanno aderito al progetto. ArchiMedio è infatti un portale tematico che, oltre a offrire una serie di servizi e informazioni generali sul progetto e il territorio di riferimento, sfrutta la tecnologia del nuovo AriannaWeb di Hyperborea per mettere a disposizione di qualsiasi utente un vero e proprio sistema informativo archivistico, attraverso il quale è possibile consultare le banche dati e le riproduzioni digitali relative alla documentazione di tutti i comuni aderenti al progetto, ma anche effettuare ricerche per soggetto conservatore, per soggetto produttore, complesso documentario o strumento di corredo. Particolarmente significativo il “tour virtuale” tra le immagini dei documenti digitalizzati negli archivi, pensato per avere una piccolissima idea del tesoro custodito presso i nostri comuni. 

Di particolare interesse i “numeri” del progetto: 28 comuni inseriti nel Sistema informativo, 173 fondi censiti e altrettanti soggetti produttori, 2153 metri lineari di documentazione censita, 25 archivi ordinati e inventariati, 3 archivi da riordinare o in fase di riordino, 948 immagini digitali nella galleria dei documenti, 78 persone coinvolte nel progetto, 4048 ore lavorate, 4 secoli di Storia. Per le persone che si avvicinano al mondo degli archivi del territorio sarà possibile ricostruireuno spaccato di storia che passa dalla documentazione della famiglia Zapata (1617), attraversa la storia degli archivi della comunità e l’abolizione dei feudi, vive l’unità d’Italia, racconta le miniere, subisce le carestie delle due guerre fino ad arrivare quasi a giorni nostri con il piano di rinascita.

 L’evento fiorentino era dedicato alla presentazione di AriannaWeb Sistema Informativo, il nuovo prodotto di Hyperborea, l’applicazione web based, utilizzata per la prima volta per la realizzazione di ArchiMedio il portale del Sistema Archivistico Provinciale del Medio Campidano. Dalle 15.00 alle 18.30, nell’Altana di Palazzo Strozzi, di fronte a una platea di 50 persone e con più di 150 utenti connessi ad intoscana.it per la visione in streaming, l’evento si è concretizzato come un vero e proprio dibattito sul ruolo della comunicazione in ambito archivistico. In un momento in cui il web e la comunicazione digitale in generale rappresentano una sfida e un’opportunità per il mondo dei beni culturali, Hyperborea ha presentato una significativa evoluzione delle proprie tecnologie per il settore archivistico, soprattutto nell’ambito della fruizione integrata e della promozione sul web di patrimoni documentari di grande rilievo culturale. Sono state mostrate ed evidenziate le funzionalità e le caratteristiche di un prodotto, AriannaWeb Sistema Informativo, pensato per la gestione e la comunicazione sul web di realtà archivistiche ampie e complesse, costituite da numerosi complessi documentari. Un software dotato di un sistema di back office e di front office che integra al suo interno tutte le funzionalità per orientare l’utente in un contesto archivistico molto ampio e consentire la consultazione degli strumenti di corredo fino alla descrizione, o alla ricerca, del singolo documento e della sua riproduzione digitale. La presentazione di Hyperborea è stata l’occasione per innescare un dialogo e una conversazione tra i relatori presenti (Federico Valacchi, Ilaria Pescini, Leonardo Musci, Giovanni Michetti) e il pubblico presente che ha toccato temi come: il ruolo della tecnologia nella fruizione dei dati archivistici sul web; le modalità di restituzione delle informazioni contenute in una descrizione archivistica; il ruolo della comunicazione nella valorizzazione dell’archivio come fonte di memoria; l’unione tra il lavoro dell’archivista e il lavoro del comunicatore, una sinergia che mira a organizzare e promuovere i contenuti attraverso una visione unitaria; l’evoluzione della comunicazione archivistica nell’era del web 2.0 e dei social media. L’evento è stato arricchito dalla presenza, in videoconferenza, di Roberto Olla, giornalista documentalista della RAI, che ha messo a disposizione del pubblico un proprio lavoro dedicato al tema della memoria.

L’evento “Realtà archivistiche e comunicazione web” è proseguito attraverso il dialogo in rete, animato in particolare all’interno della lista Archivi23, che da anni rappresenta un luogo di confronto per il mondo degli archivi in Italia. Hyperborea ha messo a disposizione la demo online del nuovo AriannaWeb Sistema Informativo, consultabile liberamente all’interno di Ariannaonline.it, il sito web dedicato ai prodotti del marchio Arianna.

A breve sarà disponibile anche il video della registrazione dell’evento, che Hyperborea metterà a disposizione sul proprio canale Youtube.

www.hyperborea.com

Ultima modifica il Giovedì, 12 Febbraio 2015 17:32

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo