NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

 


 

Venerdì, 15 Luglio 2011 11:17

Rapporto Unesco sulla gestione dei siti archeologici campani

Gli archeologi Jean Pierre Adam, Alix Barbet e Christopher Young, esperto di gestione del patrimonio culturale del World Heritage Center, hanno redatto un rapporto sulla gestione dei siti archeologici di Pompei, Ercolano, Torre Annunziata, promosso dall'UNESCO e dall’organizzazione dell’Onu per l’educazione e il patrimonio culturale, in collaborazione con l’Icomos, organizzazione internazionale per i beni storico-artistici. Il documento mette in luce le evidenti carenze nella gestione di siti archeologici campani da parte degli addetti ai lavori.Gli interventi in materia di tutela e conservazione adottati negli ultimi tre anni sono stati giudicati insufficienti e carenti da molteplici punti di vista.



Secondo il Rapporto, le strutture tecniche devono essere rinforzate, il lavoro di restauro e manutenzione deve essere programmato e capillare; la valorizzazione dei siti non deve avvenire attraverso mezzi virtuali, ma deve lasciare il posto ad una gestione che necessita di realizzare un lavoro di coordinamento tra la Soprintendenza, i finanziamenti dei privati e l’apporto di esperti di tecniche di manutenzione e restauro. L’Unesco nel rapporto segnala in tal senso, come esempio da seguire, il sostegno dell’Herculaneum Conservation Project, organismo finanziato dal magnate americano David Packard, che da dieci anni lavora e supporta economicamente (16 milioni di euro) i lavori sugli scavi di Ercolano. Le critiche e le proposte contenute nel documento, consegnato alle autorità italiane, ad oggi sembra non siano state prese in considerazione dal Ministero.

In merito alla questione di Pompei e alla cordata di imprenditori francesi per il recupero del sito archeologico secondo quanto dichiarato dal direttore generale per la valorizzazione del patrimonio culturale del Mibac Resca all'Adnkronos: "Si tratta di una Fondazione che può raccogliere soldi da privati", Tafter ha attivato un sondaggio e chiede di esprimere un parere rispondendo alla seguente domanda:
Al via la trattativa con i francesci per il salvataggio di Pompei. Sei d'accordo?

(Fonte: Tafter)

{linkr:bookmarks;size:small;text:nn;separator:+;badges:19,20,22,23,24,28}

{linkr:related;keywords:Ercolano;limit:5;title:Related+Articles}
Ultima modifica il Giovedì, 12 Febbraio 2015 17:32

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Sea Drone Gallipoli

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo