NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

 


 

Venerdì, 01 Febbraio 2013 10:01

Premi per tesi di laurea della Fondazione Enzo Ferroni

Redazione Archeomatica

enzo ferroniLa Fondazione Prof. Enzo Ferroni - Onlus ha bandito due premi di laurea per lauree magistrali e specialistiche di 1000 euro ciascuno. Un premio è dedicato a tesi in Conservazione e Restauro dei Beni Culturali, l'altro per tesi in Chimica Fisica dei Sistemi Disperse e delle Interfasi. I candidati non devono aver compiuto il 27° anno di età (al 05/02/2013) e si devono essere laureati fra il 2009 ed il 2012. I bandi sono disponibili sul sito della Fondazione Enzo Ferroni - Onlus.  

La scadenza e' il 5 FEBBRAIO 2013.

La Fondazione Prof. Enzo Ferroni - Onlus non ha scopo di lucro e persegue esclusivamente finalità di solidarietà sociale. Opera in ambito nazionale ed internazionale. In particolare, essa ha per oggetto lo sviluppo e la ricerca nei seguenti campi di applicazione:

- metodologie e tecniche per la conservazione dei beni culturali;

- scienze delle superfici, dei colloidi, delle interfasi e dei nanosistemi e loro applicazioni per il trasferimento tecnologico, anche in relazione alle tematiche connesse alla conservazione e al restauro dei beni culturali.

Le principali attività della Fondazione sono:

-l'organizzazione della ricerca mediante raccolte e ordinamento di pubblicazioni, documenti, dati ecc..;

-la sovvenzione di ricercatori o docenti italiani e stranieri presso strutture toscane;

- l'organizzazione di seminari, corsi, convegni ed ogni altra inziativa atta a favorire l'approfondimento e lo scambio di conoscenze scientifiche;

- il finanziamento di borse di studio per studenti meritevoli e bisognosi mediante l'erogazione di sussidi;

- la promozione diretta o indiretta per la raccolta di fondi da distribuire insieme alle somme derivanti dalla gestione del patrimonio per le medesime finalità;

- l'attrazione di investimenti, risorse e talenti, concorrendo alla crescita innovativa.

 

Fin dal lavoro pionieristico di Enzo Ferroni, volto ad applicare l'approccio scientifico alla conservazione del patrimonio culturale, il Consorzio CSGI è divenuto uno dei primi centri di ricerca a riconoscere il potenziale applicativo delle nanoscienze per la conservazione delle opere d'arte e ha creato un'estesa rete con altri centri di conservazione e istituti accademci a livello mondiale.

Le principali applicazioni riguardano:

- il consolidamento degli affreschi murali

- la pulitura di materiali lapidei e affreschi murali

- la de-acidificazione di legno e materiali cartacei

- la pulizia di dipinti su tela

- lo studio e la caratterizzazione dei materiali costituenti le opere d'arte

 

Sito web: http://apple.csgi.unifi.it/~fondazione/index.html

 

Fonte: CSGI - Unifi

 

Ultima modifica il Giovedì, 12 Febbraio 2015 17:33

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo