NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

 


 

Lunedì, 10 Dicembre 2012 09:47

Master in Restauro Architettonico e Cultura del Patrimonio

Redazione Archeomatica

Battistero San_PietroIl Master ha lo scopo di formare architetti esperti nel recupero e nel restauro dell’architettura e dell’edilizia storica e capaci di progettare in sintonia con i contesti urbani e ambientali per restituire ai centri storici la loro peculiare bellezza e al patrimonio italiano le sue molteplici identità. È riservato agli studenti in possesso di laurea in Architettura, Lettere, Ingegneria edile (o in corsi europei ed extraeuropei corrispondenti) e ai restauratori specializzati con diploma ISCR (o diplomi equivalenti).


Didattica: la didattica del Master si svolge nel corso di 11 mesi, dal 14 gennaio 2013 al 14 dicembre 2013, agosto escluso. È suddivisa in 12 moduli della durata di una settimana ciascuno per una settimana al mese e due settimane nel mese di dicembre. Lezioni teoriche e metodologiche, in ambito storico, strutturale, tecnico e gestionale, preparano allo svolgimento di un progetto di restauro. Alcuni moduli, con esercitazioni pratiche, sono dedicati alla diagnostica strutturale, alle tipologie di consolidamento, alla diagnostica dei materiali e alle tecniche di restauro delle opere in legno, delle superfici architettoniche e degli apparati decorativi. Sono organizzati da imprese specializzate e forniscono le conoscenze necessarie a svolgere un’attività professionale in grado di coniugare la conoscenza dei materiali e delle tecniche di restauro di ogni specifica tipologia costruttiva con l’interpretazione della storia evolutiva e del significato dell’edificio nel suo insieme. Un modulo specifico è rivolto alla conoscenza degli strumenti e dei metodi utili alla costruzione dei GIS. La redazione del progetto, momento operativo fondamentale della didattica del Master è condotta all’interno del Laboratorio di progettazione e applicata a una serie di casi di studio (centri storici o parti di essi).

E' prevista l’attivazione di stages da svolgersi presso le istituzioni partner, presso altre istituzioni italiane o straniere e presso studi e imprese di restauro, indicati dai docenti del Master o suggeriti dagli studenti nell’ambito dei territori di loro provenienza. Gli stages hanno una durata minima di 320 ore.

Conferenze pubbliche e sopralluoghi in cantiere: nel corso delle settimane di didattica, esperti, operatori e funzionari delle numerose istituzioni pubbliche che da tempo collaborano con il Master, sono invitati a tenere conferenze pubbliche a organizzare sopralluoghi nei cantieri di loro competenza, a Roma e in diversi centri storici dell’Italia centrale.

 

La proposta formativa del Master intende promuovere un collegamento sistematico tra l’attività d’insegnamento universitario di terzo livello e il tessuto socioeconomico rappresentato dal lavoro delle imprese specializzate nel settore, in possesso di una qualificazione testimoniata dai loro diversi curricula. 

A questo scopo, già nel ciclo 2011-2012 che è attualmente in corso (in allegato il programma), diverse imprese specializzate nel campo della diagnostica strutturale e dei materiali, del restauro delle superfici architettoniche  e del legno sono state direttamente coinvolte nell’insegnamento mentre altre imprese edili che hanno al loro attivo importanti cantieri di restauro architettonico hanno sponsorizzato l’attività del Master (cfr. il programma allegato e le schede di partenariato). Al fine di rendere più concreto il collegamento descritto, tutte le imprese citate si sono rese disponibili ad ospitare gli studenti del Master all’interno delle loro strutture per lo svolgimento della prevista attività di stages. 

Tale reciproco coinvolgimento è in grado di valorizzare le due realtà della formazione e del lavoro rispondendo, da un lato, alle esigenze delle imprese che chiedono di incrementare i loro contatti con le strutture professionalizzanti della formazione universitaria e, dall’altro, alla domanda del fabbisogno formativo che, nello specifico settore di competenza del Master, è sempre più interessata alla verifica operativa dell’insegnamento universitario.  

 

I risultati di queste sinergie potranno essere efficacemente indirizzati a favorire la crescita del paese nella direzione, da più parti auspicata (cfr. tra gli altri i temi del Manifesto per la cultura promosso da “Il Sole 24 ore” e oggi in discussione in diversi importanti contesti nazionali, le ricerche Federculture e CCIAA su cultura, impresa e territorio, i Colloqui di Ravello LAB sulla ridefinizione delle politiche pubbliche per lo sviluppo locale centrato sulla cultura e le analisi oggetto del Rapporto annuale Federculture 2012 su cultura e sviluppo ) di un rapporto sempre più stretto tra cultura e sviluppo che, nell’ambito di pertinenza del Master in questione, punta sul rilancio e sul recupero delle tradizioni costruttive locali e individua  nella loro conoscenza approfondita e nella loro promozione economica, culturale e tecnica uno dei più significativi elementi di innovazione ascrivibili al patrimonio architettonico.  

  

Documenti:

- BANDO

- REGOLAMENTO

- LOCANDINA

- SCHEDA

 

Segreteria del Master: Eugenia Scrocca, Dipsa Università di Roma Tre, piazza della Repubblica 10, 00185 Roma, tel. +39.06.57332949; Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Domanda di ammissione: alla Segreteria del Master, prorogata fino al 15 dicembre 2012 le pre-iscrizioni e fino al 21 dicembre 2012 le iscrizioni

Tassa d’iscrizione: Euro 4.500 in due rate (14/12/2012 e 31/05/2013) Il Master e’ presente nel Catalogo Interregionale dei Corsi di Alta Formazione. E’ allo studio l’assegnazione di una borsa di studio di importo pari a Euro 4.500. 

Facoltà di Architettura | Dipartimento di Progettazione e Studio dell’Architettura Univesità di Roma Tre www.restauroarchitettonico.it

 

Fonte: Dipartimento di Progettazione e Studio dell'Architettura Università di Roma Tre

Foto: Marco Odina, Battistero di San Pietro in Consavia ad Asti, quindicesimo classificato al concorso fotografico internazionale Wiki Loves Monuments.

 

Ultima modifica il Giovedì, 12 Febbraio 2015 17:33

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo