NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

 


 

Giovedì, 18 Ottobre 2012 23:17

Lu.Be.C. 2012: La cultura bene per lo sviluppo del paese

Redazione Archeomatica

lubec 2012La Cultura è l'unica risorsa che l'Italia deve valorizzare per poter ripartire nel proprio cammino di ripresa economica.

Questo ha voluto comunicare in maniera chiara e forte il Lu.Be.C. 2012 iniziato giovedì 18 ottobre con la sessione plenaria dedicata al dibattito sui rapporti pubblico-privato, mai come oggi sempre più necessario, all'importanza dello sviluppo del turismo culturale per la valorizzazione del territorio e all'utilizzo delle nuove tecnologie e dei nuovi media per la fruzione e comunicazione del patrimonio.


Per questo motivo Il Premio Lu.Be.C. 2012 è stato assegnato a Don Antonio Goffredo, parroco di Santa Maria della Sanità a Napoli che nella sua città ha voluto puntare sui giovani inserendoli nelle attività di valorizzazione del patrimonio locale "in un'ottica di forte radicamento territoriale" così come ha sottolineato il Presidente di Promo PA Gaetano Scognamiglio.

lubec 2012 premio

Al centro del convegno il workshop dell'Agenzia ENEA sulle città intelligenti “Smart, sostenibile e sicuro: il futuro dei centri storici”. Giovanni Lelli, Commissario dell’ENEA, aprendo i lavori ha dichiarato: “Il complesso dei centri storici e i singoli edifici monumentali italiani sono la prima espressione del  made in Italy che ha sempre caratterizzato fin dal passato il nostro Paese e che è riconosciuto in tutto il mondo. Infatti, l’Italia è il primo paese al mondo per numero di beni storico-artistici e ambientali inseriti nella lista del Patrimonio dell’umanità dell’UNESCO. A questo onore corrisponde però l’onere di salvaguardare questo immenso patrimonio dalle sue fragilità intrinseche, dai rischi ambientali, e in particolare dagli eventi sismici. 

La rassegna espositiva Lu.Be.C. Digital Technology è stata un interessante momento di incontro tra le diverse professionalità impegnate nell'ambito dei Beni Culturali per conoscere come le nuove tecnoogie possono essere di ausilio alla fruizione e valorizzazione. 

lubec digital technology

Tra le tecnologie presenti: 

- La realtà aumentatà per i Musei di GCODE

- I sistemi di digitalizzazione di Dabimus e Seret Art in Technology

- I progetti di valorizzazione delle immagini scientifiche di opere d'arte di Cultura Nuova con i sistemi touch di OrangeBit

- Le tecnologie per i musei e i siti archeologici di Essetech: Wifiguide e Eflow, il nuovo sistema di monitoraggio delle visite e dei feedback

- BOX il nuovo sistema integrato per i beni culturali, una piattaforma on line per ogni tipo di dato culturale ideata da Hyperborea

- I virtual tour di Think Lab

- i sistemi di controllo e monitoraggio di Tertium Technology

- lo schermo interattivo di TelNet

 

Il Lu.Be.C. prosegue oggi, venerdì 19 ottobre, con numerosi workshop: programma completo.

 

Leggi lo Storify dei tweet della prima giornata. Continuate a seguire l'evento con l'hashtag #lubec e commentate anche voi! 

 

Non dimenticate di passare a ritirare una copia della rivista!

Ultima modifica il Giovedì, 12 Febbraio 2015 17:32

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Sea Drone Gallipoli

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo