NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

 


 

Mercoledì, 03 Ottobre 2012 16:08

Le tecnologie per i Beni Culturali alla quarta edizione di TechnologyBIZ

Redazione Archeomatica

Il 7 e 8 novembre 2012 ritorna il principale appuntamento del Sud Italia con l'ICT: TechnologyBIZ. Giunto alla sua quarta edizione, TBIZ non è una semplice vetrina ma un momento d’incontro e di dibattito con esponenti dell’imprenditoria, del mondo accademico e delle Istituzioni. Il Sud come occasione di crescita per il Paese, questo è lo spirito di TechnologyBIZ, che fa proprio il discorso del Presidente del Consiglio Mario Monti: «Il Sud è un’ occasione e non un freno allo sviluppo».

Alla Mostra d’Oltremare di Napoli si terranno numerose tavole rotonde sull’applicazione della tecnologia in settori come trasporti, sanità, turismo, beni culturali, agroalimentare, artigianato e green economy.

 

Tra i temi 2012 non può mancare Smart Cities: come le tecnologie possono supportare le amministrazioni locali dalla valorizzazione dei beni demaniali alla gestione dei centri storici. Ancora, la Green economy e l’occupazione: l’utilizzo delle energie alternative e della tecnologia digitale promuovono la nascita di una nuova imprenditorialità dell’ambiente, come risposta all’esigenza di sviluppo occupazionale. Focus su web e Turismo, una presentazione delle innovazioni  tecnologiche, organizzative e manageriali  del settore. Seguirà un workshop sulle Social Media Strategy per le imprese del settore turistico, al fine di fornire alle PMI gli strumenti di base per essere presenti sui social network illustrando anche i principali errori da evitare.

Saranno ripresi anche i temi classici di TBIZ, come l‘ICT in sanità, questa volta con un titolo provocatorio: “Curiamolo con l'ICT: lo Spread in Sanità”: obbligo delle Istituzioni pubbliche e della Politica è garantire il diritto alla salute ai cittadini italiani. Finalmente nasce un progetto che metterà a confronto gli ospedali campani con i migliori al mondo. Tutto ciò sarà utile per richiedere i 560 milioni di euro nel bilancio comunitario per adeguare i livelli assistenziali campani agli standard europei. La tecnologia, migliorando i servizi e riducendo i costi, può aiutare a raggiungere il risultato.

Infine arriva “Business Devils”, un’area interamente dedicata alle start up sia fisica che virtuale. L’area sarà a disposizione gratuitamente per start up e inventori campani che ne facciano richiesta.

 

Archeomatica è mediapartner di TechnologyBIZ.

 

Approfondimenti sul sito: www.technologybiz

Fonte: TechnologyBIZ

Ultima modifica il Giovedì, 12 Febbraio 2015 17:32

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo