NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

 


 

Venerdì, 12 Ottobre 2012 13:37

La realtà aumentata al Lu.Be.C. 2012

Redazione Archeomatica

Rendere il più piacevole possibile la visita al museo e ottenere una maggiore fruizione da parte dell’utente coinvolgendo emotivamente i visitatori. Sono questi gli obiettivi principali di HAPPY MUSEUM, il primo Festival dei Musei delle Marche. Obiettivi che il progetto si pone di raggiungere accettando anche le sfide che la tecnologia oggi impone, come quella della realtà aumentata.

I campi e le applicazioni dell'Augmented Reality (AR) sono pressoché infiniti: la cultura, il turismo, l'educazione e l'apprendimento, la comunicazione. I musei sono uno dei luoghi che più possono beneficiare dello sviluppo della realtà aumentata, consentendo al visitatore di vivere un’esperienza di apprendimento insolita e divertente, attribuendo così un valore aggiunto alla visita. La realtà aumentata contribuisce inoltre all’attività di promozione e di comunicazione del museo. 


Lo scorso giugno avevamo già segnalato sul nostro sito web l’App HAPPY MUSEUM che sfrutta la realtà aumentata per coinvolgere il visitatore con una caccia al tesoro. 

L'App invia al visitatore un segnale che indica la presenza di un “tesoro” da ricercare. Muovendo il proprio cellulare e sfruttando la fotocamera incorporata nel proprio dispositivo, il visitatore idealmente cerca e inquadra il “tesoro”. L’obiettivo del gioco consiste nel collezionare cinque opere, conquistabili visitando almeno cinque musei diversi. Grazie all’inserimento di email e password, la posizione del tesoro all’interno del singolo museo è diversa per ciascun utente, così da consentire l’unicità del gioco a tutti i visitatori. Il gioco termina al raggiungimento dei 5 tesori trovati.

 

10-ritrovamento-opera  9-registrazione-caccia-al-tesoro

 

L’App HAPPY MUSEUM rientra tra i progetti di "marketing museale" della Regione Marche ed è promossa da XComm, Agenzia di Marketing e Comunicazione Integrata,  e sviluppata da GCODE, Azienda di sviluppo software, ed è oggi disponibile per Apple e Android ed è scaricabile  gratuitamente da Apple Store, Android Market e anche tramite QRCode presente all’interno dei musei marchigiani aderenti all’iniziativa. I QRCode presenti all'ingresso, infatti, di ogni museo hanno una duplice funzione: oltre a permettere ad ogni visitatore di scaricare l'App HAPPY MUSEUM, servono anche per geo-localizzare i visitatori che già sono in possesso dell'applicazione, permettendogli così di partecipare alla “Caccia al Tesoro” in Realtà Aumentata.

L'applicazione verrà presentata anche alll'ottava edizione di Lucca Beni Culturali che si terrà dal 18 al 20 ottobre 2012. Al Lu.Be.C. sarà presente, per la sua seconda volta, GCODE che mostrerà le potenzialità dell'applicazione e dell'utilizzo della realtà aumentata in ambito museale e per la valorizzazione dei beni culturali in genere. 

 

Fonte: XComm

Ultima modifica il Giovedì, 12 Febbraio 2015 17:32

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo