NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

 


 

Giovedì, 11 Ottobre 2012 11:55

Dall'arte antica all'arte contemporanea con le nuove tecnologie

Redazione Archeomatica

dama-velata barry x ballDal 17 ottobre al 17 novembre il Museo Nazionale di Palazzo Mansi ospita la mostra “Purity. Barry X Ball, l’ossessione dell’oggetto”. L'esposizione, realizzata in occasione di Lu.Be.C 2012, permette di realizzare un incontro tra passato e presente, tra tradizione e avanguardia mediante tecnologia di ultima generazione. 

Barry X Ball è un artista nato in California e che attualmente vive e lavora a New York. L'attività artistica di Ball si caratterizza per essere una risposta contemporanea a grandi capolavori del passato. Non intende replicare opere antiche ma "per trarne ispirazione per sfidarne la bellezza, la forza espressiva e la qualità formale, come una sorta di 'magica ossessione' dell’idea". Per questa sua interpretazione del classico, Barry X Ball utilizza attrezzature e procedure complesse, tradizionali o innovative, come la scansione digitale 3D, la progettazione virtuale e la modellazione, arrivando all'intaglio in pietre e marmi preziosi e alla levigatura eseguiti a mano, "per ricreare, attraverso giochi di trasparenze e di distorsioni, l’uso di materiali diversi e la variazione delle dimensioni, la stessa intensità e armonia degli originali". 


Una volta realizzate, le sue creazioni sono previste per interagire con gli arredi delle stanze di un edificio antico o di un museo, scelte dallo stesso artista per l’esposizione.

Nell’estate del 2008 Barry X Ball ha lavorato su La dama velata (La Purità) di Antonio Corradini, un busto in marmo bianco di epoca barocca che appartiene alla collezione permanente di Cà Rezzonico a Venezia. Ball in collaborazione con i partner tecnici della Unocad, ha realizzato la scansione digitale in 3D dell’opera di Corradini utilizzando uno scanner Breuckmann a frange di luce non invasiva di ultima generazione.

unocad scansione dama velata

I dati della scansione sono stati modificati e rielaborati nello studio newyorkese di Ball con varie applicazioni che consentono di ‘scolpire’ in modo virtuale: "ogni dettaglio del modello virtuale tratto dal Corradini è stato alterato a computer e piccoli danni dovuti al tempo sono stati risanati. Il drappeggio è stato reso più soffice e liscio, così che il vestito e il corpo che esso nasconde avessero la stessa consistenza. Un ulteriore panneggio è stato aggiunto sia sul retro che nella parte bassa della figura, per creare un’opera veramente a tutto tondo e non soltanto frontale. La croce latina è stata eliminata dalla scollatura per rendere il velo più universale, in omaggio a Venezia quale luogo d’incontro di culture (Europa, Asia, Africa) e religioni (cristiana, islamica, ebrea). La dimensione del seno è stata leggermente aumentata per far prevalere l’aspetto carnale del delicato equilibrio tra pietà e sensualità. La scultura è speculare rispetto a quella del Corradini per realizzare un’immagine straniante, non familiare, sottilmente nuova – per creare una visione trasformata della scultura originale, come se essa si vedesse riflessa in uno specchio.

unocad dama velata3dI dati digitali sono stati poi utilizzati da un laboratorio di Carrara per sgrezzare la scultura in onice con frese ad alta velocità montate su un robot dotato di CNC (computer a controllo numerico) e guidato dal software CATIA CAM (fresatura con computer). La scultura grezza è stata quindi spedita a New York nello studio dell’artista per la finitura a mano. Dopo più di 1500 ore di intaglio, sabbiatura e lucidatura – seguite dalla stesura finale di un velo di resina come impregnante – la scultura era finalmente ultimata. Dal concepimento al completamento, la realizzazione del lavoro è durata più di tre anni".

Purity sarà presentata ai Musei Nazionali di Palazzo Mansi da Barry X Ball in persona il 17 ottobre. Alle ore 10.30 è prevista un'anteprima per gli studenti durante il corso della quale l'artista racconterà il suo metodo di lavoro. Alle ore 17.00 l'opera Purity sarà presentata al pubblico e Barry X Ball illustrerà il progetto ispirato alla tomba di Ilaria del Carretto su cui sta lavorando in questo periodo. 

Per l’evento è previsto l'ingresso libero, secondo i seguenti orari dal martedì al sabato: 8.30-19.30 (ultimo ingresso 19.00).

Ulteriori informazioni: www.luccamuseinazionali.it

Fonte e Credit: Unocad, Musei Nazionali di Lucca 

Ultima modifica il Giovedì, 12 Febbraio 2015 17:32

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo