NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

 


 

Giovedì, 13 Dicembre 2012 09:54

Ars, arte che realizza occupazione sociale

Redazione Archeomatica

ars accentureLa Fondazione Accenture ha recentemente presentato il Concorso "Ars Arte che occupazione sociale" per 1 milione di euro da destinare alla migliore idea che crea occupazione sociale valorizzando il patrimonio artistico del nostro Paese. "La valorizzazione del patrimonio artistico nazionale è un terreno ideale per dare seguito alla mission di Fondazione Italiana Accenture di attivare l’intelligenza collettiva per generare un flusso di idee innovative e in grado di trasformarsi in progetti concreti che possano sviluppare le potenzialità del Terzo Settore e contribuire allo sviluppo del Paese.


E’ infatti un settore che costituisce un vantaggio competitivo internazionale per il nostro Paese e che ha in sé un elevato potenziale per la creazione di servizi economicamente sostenibili, e con ampi margini di miglioramento rispetto agli attuali modelli gestionali. D’altra parte è l’unico settore del panorama culturale che risulta essere in crisi rispetto ad altri ambiti quali le industrie creative e culturali, performingarts (-0,6% di valore aggiunto e -8,7% di occupati nel triennio 2007-2010). Nasce da queste considerazioni il concorso per idee “ARS. Arte che realizza occupazione sociale”.

Con questo concorso Fondazione Italiana Accenture vuole raccogliere proposte per l’ideazione, la realizzazione e la gestione di servizi e prodotti, che creino ricavi, tali da generare occupazione sociale sostenibile utilizzando come asset il patrimonio artistico italiano.

Ad esempio, progetti finalizzati a:
- Aumentare i visitatori del patrimonio artistico scelto
- Rendere accessibili e visitabili parti del patrimonio artistico che oggi non lo sono
- Aumentare i servizi culturali rivolti ai visitatori (visite guidate, laboratori didattici, ecc.)
- Rendere disponibili servizi sul web
- Rafforzare l’integrazione del patrimonio artistico con il marketing territoriale (recettività, trasporti, eventi, ecc.)

Come partecipare
Il concorso è aperto a tutti i maggiori di 18 anni, in forma singola o in team; a organizzazioni no profit come fondazioni, associazioni, organizzazioni di volontariato.
Per partecipare al concorso è sufficiente essere registrati alla piattaforma e compilare il form di presentazione dell’idea (composto 7 campi obbligatori e 5 campi facoltativi)
Le idee progettuali potranno essere presentate tra le ore 15.00 del 3 dicembre 2012 alle ore 12.00 del 25 marzo 2013.
 
Caratteristiche delle idee progettuali proposte
Le idee progettuali dovranno operare nei campi dell’ architettura,pittura, scultura.
Saranno ammessi quali beni artistici oggetto delle idee progettuali:
+ il built heritage (i monumenti e le reti di monumenti, palazzi, borghi ecc.),
+ le collezioni (di quadri e sculture),
+ le singole opere,
di proprietà pubblica o privata (a condizione che siano vincolati e dichiarati di interesse storico dal Ministero dei Beni Culturali) presenti sul territorio nazionale in forma singola o aggregata (musei, raccolte, centri storici, ecc.) - purché siano, o possano divenire, fruibili dal pubblico.
 
Processo di valutazione
1 - Preselezione
A partire dal 4 dicembre 2012 e fino al 25 marzo 2013 incluso, la Giuria Online analizzerà le idee progettuali partecipanti effettuando una preselezione.
2 - Votazione della giuria online
A partire dal 26 marzo 2013 e sino al 18 aprile 2013, la Giuria onlinevoterà le idee progettuali classificatesi in fase di Preselezione. La somma delle votazioni di ciascun giurato determinerà il punteggio assegnato all’idea progettuale e la relativa posizione in graduatoria.
Tale graduatoria sarà soggetta a variazione: il punteggio assegnato infatti potrà aumentare o diminuire, a seguito delsuccedersi delle votazioni dei membri della Giuria online.
Le idee progettuali che, alle ore 18.30 del 18 aprile 2013 occuperannole prime 30 posizioni, saranno considerate come idee Pre-finaliste.
La Fondazione Italiana Accenture si riserva di “ripescare” fino ad un massimo di 10 idee progettuali, a proprio insindacabile giudizio, da aggiungere alle idee Pre-finaliste selezionate dalla Giuria Online. Le idee “ripescate” saranno rese note su ideaTRE60 entro il 24 aprile 2013 alle ore 18.00.
3 - Votazione del Comitato Tecnico
Dal 25 aprile al 20 maggio 2013, un Comitato Tecnico approfondirà le idee Pre-finaliste, analizzerà gli eventuali allegati, chiederà chiarimenti everificherà i dati dubbi.
Entro le ore 18.00 del 21 maggio 2013, il  Comitato indicherà le 10 idee progettuali finaliste che saranno pubblicate su ideaTRE60.
4 - Votazione della Giuria offline
I 10 finalisti verranno invitati ad esporre, alla presenza della Giuria Offline, le proprie idee progettuali.
Al termine di tutte le presentazioni, la Giuria Offline deciderà, a suo insindacabile giudizio, i classificati dal 1° al 5° posto che saranno resi noti entro la fine del mese di luglio 2013.

Premi e realizzazione dell’idea vincitrice
L’idea vincitrice si aggiudicherà le risorse necessarie alla sua realizzazione fino a 1.000.000 € messe a disposizione da Fondazione Italiana Accenture. La realizzazione sarà affidata all’ente no profit indicato dal proponente o affidata ad un ente terzo che dimostri le competenze necessarie.
Ai proponenti delle idee classificate dal 2° al 5° posto verranno assegnati i seguenti premi in denaro: 7.000 €, 5.000 €, 3.000 €, 2.000 € e saranno supportati nella realizzazione dei business plan della propria idea.
 
Ulteriori informazioni e regolamento sul sito http://www.ideatre60.it/partecipa-ai-concorsi/concorso/ars

 

Fonte: Fondazione Accenture

 

Ultima modifica il Giovedì, 12 Febbraio 2015 17:33

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo