NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

 


 

L’Associazione Una Quantum inc. ha lanciato lo scorso 5 maggio 2018 e terminato il 5 Giugno 2018, nel Coworking Millepiani di Garbatella il primo insegnamento di Arduino applicato ai Beni Culturali, esclusivo per i propri associati.

Pubblicato in Documentazione

I nuovi georadar individuano reperti sepolti, vuoti e cavità nascoste, senza scavi. Ampia è la letteratura sull’uso dei georadar in archeologia, per individuare le zone più rilevanti PRIMA di effettuare gli scavi o di intervenire su strutture o manufatti. Lo stesso MiBACT si è dotato recentemente del più preciso georadar in commercio per il rilievo su murature, colonne e statue: lo StructureScan Mini XT, prodotto da GSSI.

Pubblicato in Documentazione

Nell'ambito del ciclo di incontri "A che serve Volare", organizzato dall'Aerofototeca Nazionale e dall'Istituto Centrlale per il Catalogo e la Documentazione (ICCD), Stefano Campana (Archeologo dell'Università di Siena) illustrerà il progetto Emptyscapes: un approccio interdisciplinare che ha come obiettivo lo sviluppo di nuovi paradigmi per lo studio dei paesaggi archeologici spostando il baricentro dal consueto approccio sitocentrico verso una prospettiva contestuale ed ecosistemica (http://www.emptyscapes.org/).

Pubblicato in Documentazione

Da qualche anno Codevintec presenta le nuove tecnologie per le Scienze della Terra (e del Mare) ai pubblici più attenti: studiosi, professionisti, operatori, pubbliche amministrazioni.

Pubblicato in Documentazione

A pochi passi dagli scavi archeologici dell’antica Herculaneum sorge il MAV, un centro di cultura e di tecnologia applicata ai Beni Culturali e alla comunicazione, tra i più all’avanguardia in Italia.

Pubblicato in Musei

TerreLogiche presenta a Roma nei giorni 14-15-16 maggio un corso pratico mirato alla creazione e gestione di servizi e applicazioni webGIS personalizzati.

Pubblicato in Formazione

Il Dipartimento di Beni Culturali - Laboratorio di “Topografia antica e Fotogrammetria (LabTAF)” dell’Università del Salento, in collaborazione con l'Università di Sassari, l’Università di Cassino e del Lazio Meridionale, l’Università di Ghent (UNIVERSITEIT GENT - Belgium), l’Institute for Mediterranean Studies - Foundation for Research and Technology Hellas, e con il supporto della Società di Topografia s.r.l organizza la IV Summer School: “ARES - Archeologia aeRea e rEmote Sensing di prossimità con Sistemi Aeromobili a Pilotaggio Remoto (droni)”.

Pubblicato in Formazione

L’innovazione tecnologica che si è sviluppata in questi ultimi dieci anni ha giocato, e sta giocando, un ruolo fondamentale nell’ambito della promozione, disseminazione e valorizzazione del patrimonio culturale.

Pubblicato in Documentazione

Lo studio è un esempio di applicazione delle tecnologie di visual computing di ultima generazione all’Assiriologia, disciplina che studia le civiltà della Mesopotamia antica. Fotogrammetria, scanner a luce strutturata e Reflectance Transformation Imaging sono stati messi a confronto per dimostrare come queste nuove tecnologie possano migliorare la fruizione e lo studio delle tavolette cuneiformi, ovvero supporti di argilla su cui sono stati impressi dei segni “a forma di cuneo”.

Pubblicato in Documentazione

Rappresentazione della sintesi digitale del frammento c del Meccanismo di Antikythera.

Anthikitera mechanismCredits:Copyright Hellenic Ministry of Culture & Sports/Archaeological Receipts Fund, A. Voulgaris

Pubblicato in Foto del mese
Pagina 1 di 79

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo